Notizie
Home > Notizie > Il Messaggero di Martedì 12 Giugno 2018

Il Messaggero di Martedì 12 Giugno 2018

Franco M. Ricci
Un rubino chiaro dalle sfumature di erbe e tabacco
 
Giuseppe Gabbas ama profondamente la campagna e le sue vigne, pratica la potatura verde tesa a ottenere rese contenute che consentano l’esaltazione delle caratteristiche varietali delle uve e applica la lotta integrata, per ridurre al minimo i trattamenti antiparassitari. Le vigne, allevate a cordone speronato e guyot, sono disposte ad anfiteatro tutte intorno alla cantina, cuore pulsante dell’azienda, regno dell’enologo Lorenzo Landi, noto per la sua filosofia basata sul rispetto del territorio e l’amplificazione della tipicità del vitigno, peculiarità che debbono trovare la loro massima espressione nel calice. Il Dule, da omonimo cru, appare rubino con venature più chiare, profumi intensi ed eleganti, confettura di mirtilli e lamponi, note di muschio, pepe, gradevoli nuance di goudron e tabacco su un bel fondo di erbe aromatiche. Gusto avvolgente, con freschezza ben calibrata e tannino di velluto. Lunga scia finale modulata su note di sottobosco.
 
 
Giuseppe Gabbas
Nuoro NU
 
Cannonau di Sardegna Classico Dule 2014
Rosso Doc - Cannonau 100% - Gr. 14,5% - € 14
5 Grappoli: l’eccellenza di Bibenda



 
Il Messaggero di Martedì 12 Giugno 2018 / Gabbas
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Stampa la pagina