Notizie
Home > Notizie > Il Malbec di Mendoza

Il Malbec di Mendoza

Nila Halun
Dal n.180 di
Fotografia

Imboccate la ruta n.15, una delle principali strade del vino della piana di Mendoza. Verrete avvolti dall'ombra di immensi platani secolari che costeggiano la strada per chilometri. Dirigetevi a sud e tra gli alberi potrete ammirare le  alte cime innevate del Cordone del Plata, che svettano ben oltre i 6000 mt, ai cui piedi si estendono le sterminate distese dei vigneti di Malbec, piantati ad altitudini che vanno dai 700/900 mt della zona di Lujan de Cuyo  fino ai 1300 della Valle di Uco. Ma se pensate di vedere vigne distribuite su scoscesi pendii allora siete fuori strada. Le coltivazioni si estendono per migliaia di ettari sui dolci pendii di un immenso altopiano e beneficiano delle enormi escursioni termiche derivanti, oltre che dall'altitudine stessa, anche dalla prossimità della catena Andina. In febbraio, in piena estate, le temperature possono oscillare dai 6/8 gradi della notte fino ai 30 e oltre del giorno, regalando ai vini profumi inarrivabili. Percorrendo dunque la 15, a destra e sinistra  si aprono i cancelli delle più rappresentative Bodegas. Nell'ordine:  Altavista, Luigi Bosca, Septima, Catena Zapata, Tapiz, Chandon les Andes e tantissime altre, immerse nei  propri, immensi vigneti. Proseguendo poi, in direzione di Tupungato, la strada  comincia lentamente a salire , fino a raggiungere la massima altitudine nella Valle di Uco. Qui si estendono i vigneti più alti, da quota 1100  fino ad oltre 1300 mt. Sempre ai lati della strada troviamo, una dopo l'altra, le cantine Finca los Andes, La Rural, Domaine Bousquet, Salentein e altre ancora con le loro interessantissime architetture.

A questo punto si scende, sempre con dolce pendenza e circondati da decine di Bodegas, fino a Tunuyan e di qui, in trenta minuti di autostrada, si giunge finalmente a Mendoza.

Mendoza è la capitale della “ Bebida National” come viene chiamato qui il vino, con le sue 1200 cantine che imbottigliano più del 70% di tutto il prodotto vinicolo Argentino. Ma è soprattutto  il  Malbec a dominare. Icona del Vino Argentino, era una volta un semplice vitigno da taglio nel Bordeaux. Ancora con viti a piede franco,  oggi raggiunge picchi di qualità altissimi e viene esportato con successo in tutto il mondo,  per le sue caratteristiche di morbidezza ed eleganza che lo rendono particolarmente apprezzato negli Stati Uniti. Possiamo inoltre dire che Mendoza è  anche e soprattutto una splendida città, ombreggiata da migliaia di platani che orlano le piazze e le avenidas, accarezzate da freschi canali d'acqua e lungo le quali si affacciano ristoranti, wine bar e wine shop frequentatissimi nelle calde sere d'estate, in un atmosfera elegante e rilassata. Qui si celebra, il secondo sabato di marzo, una spettacolare ed animatissima Festa della Vendemmia con una partecipazione di migliaia di visitatori  da tutto il mondo.

Per quanto riguarda il nostro Paese, il Malbec non è molto conosciuto e non è facile da reperire nelle Enoteche, tantomeno nei supermercati. Descriveremo pertanto tre differenti tipologie degustate, al fine di offrire un panorama sufficientemente esaustivo di questo splendido vino:

Il primo è il Malbec Luigi Bosca Gala1 2012. L'Azienda è di proprietà della famiglia Arizu fin dalla sua fondazione nel 1901, in società allora con la famiglia Bosca immigrata dal Piemonte. Il Malbec 2012 si apre al naso con note di frutti rossi maturi che si sposano con sentori di viola. In bocca è setoso, con note di vaniglia. Maturazione di 12 mesi in barriques di rovere americano. Un lungo entusiasmante finale.


Il secondo, Angelica Zapata Malbec Alta 2010, è un blend di uve Malbec provenienti da diversi vigneti. Il risultato è un vino di grande concentrazione ed eleganza. Sensuale impianto olfattivo, prevalentemente di prugna matura e cenni di pepe nero, spezie e chiodi di garofano, grandissima finezza ed eleganza e palato morbidissimo. La Cantina Catena Zapata viene fondata nel 1902 da Nicola Catena, immigrato nel 1898 dall'Italia, convinto di aver trovato a Mendoza le condizioni ideali per lo sviluppo della vite. Oggi è una realtà da 10 milioni di bottiglie prodotte con uno standard qualitativo altissimo che ha ai suoi vertici il premiatissimo Malbec Argentino (98 punti Parker per il 2008).

Storia diversa per la Famiglia Bousquet. Una delle tante grandi famiglie Francesi ( Rotchild, Lurton, Dassault, Chandon etc.)  che hanno avviato produzioni nella zona di Mendoza, attratti dalle eccezionali caratteristiche del terroir. Clima eccellente, qualità del suolo, unite ad una assoluta purezza dell'acqua  utilizzata per l'irrigazione.

Il Malbec Gran Reseva 2010 è il vino da agricoltura biologica dalle vigne di Tupungato a circa 1300 mt di altitudine. Composto per l'85% da uve Malbec,   matura per 12 mesi  in barrique. Veste rubino scuro, quasi nero con profondi riflessi violacei. Su trama olfattiva di frutta rossa matura, spiccano sensazioni di pepe nero, toni di frutta candita e accenti di cioccolato e caffè. Al palato è vellutato con tannini morbidi e arrotondati, con retrogusto di mora e spezie che forniscono una grande complessità aromatica ed un lungo raffinato finale.

Un  breve accenno inoltre a tre importantissime Bodegas.


La prima, Salentein, 1200 mt nella Uco Valley, si offre ai visitatori con una straordinaria architettura che contiene tra l'altro un interessantissima Collezione di Arte Contemporanea. Eccellenti i suoi vini che spaziano dal Malbec al Cabernet-Sauvignon al Merlot. Segnaliamo il Numina Gran Corte Malbec.

La seconda, Bodega Altavista, della famiglia D'Aulan, proprietaria in Francia della casa Piper Heidsieck. Nata nel 1998, produce vini di eccezionale rapporto qualità-prezzo. Segnaliamo il Malbec Altavista Premium.

Infine Bodega Septima, una delle prime che si incontra provenendo dai sensazionali passi Andini.   Interessantissima architettura in pietra locale e produzione di oltre 3.000.000 di bottiglie. Grandissima qualità. Segnaliamo un grande Malbec con prezzo intorno ai 15 € -Septima Obra.


Vogliamo concludere  questo breve  excursus su Mendoza ed i suoi Malbec  indicando quelli che a noi sono sembrati  vini di assoluta eccellenza e con prezzi  naturalmente adeguati alla  qualità. 

Achaval Ferrer – Finca Bellavista, Finca Mirador, e il Quimera creato da Roberto Cipresso.
Bodegas Chandon – Cheval des Andes.
Villa Cobos – Cobos Malbec e il fantastico Bramare.
OFournier - OFournier Malbec.
Luca (by Laura Catena) – Beso de Dante (55% Malbec-45% Cabernet-Sauvignon).

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Stampa la pagina