Notizie
Home > Notizie > Messaggio in bottiglia

Messaggio in bottiglia

Cinzia Bonfà
Dal n.122 di
Fotografia

“Carissimi amici, questa è una delle poche bottiglie prodotte da sole uve Merlot, coltivate nella mia azienda sulla collina di Pinerolo. Purtroppo non mi è consentito chiamare questo vino Merlot, ma ahimè vino da tavola rosso. Proprio ora, che la tracciabilità del prodotto è richiesta a gran voce da tutti, di questo meraviglioso vitigno, che in ogni angolo del mondo desta così tanta stima, io devo tacerne il nome, l’anno e il luogo di produzione. È per ciò che lascio bianca l’etichetta. Usatela per lasciare un Vostro pensiero o un saluto e saremo di anno in anno molti amici in più… Con simpatia, Francesco Romano. Merlot 2010”. È quanto citato in un piccolo cartoncino arrotolato al collo di una bottiglia dall’etichetta completamente bianca, senza nessun riferimento al vino, senza parole: senza nome. Vuole essere un messaggio provocatorio quello dell’azienda agricola Bea, Merenda con Corvi, contro un anonimato inappropriato e assurdo. Il disciplinare dei vini da tavola, infatti, non permette di indicarne nulla all’infuori che è “rosso”, come diceva Antonio Albanese in un’esilarante gag sui sommelier. Questo “Senza Nome” è un Vino da Tavola Rosso molto intrigante, caldo, avvolgente e raro: solo 600 bottiglie ogni anno.

Siamo sulle colline che circondano Pinerolo in provincia di Torino, zona non molto famosa per il vino ma dalle molteplici potenzialità che l’azienda ha colto con intelligenza e coraggio; un territorio che ha dovuto guadagnarsi la stima del mercato. Maria Beatrice Romano con il papà Francesco coltivano con entusiasmo e passione, in un ettaro e mezzo di terreno, non solo Barbera ma anche l’internazionale vitigno Merlot e con grande successo. Nel 1999 acquistarono un casolare e un vigneto abbandonati e poi riportati a nuova luce, restituendo pregio a un territorio vocato già nel 1700 alla viticoltura. L’azienda produce solo tre etichette e in pochissime bottiglie di alta qualità: un Merlot in purezza e due Barbera. Queste ultime sono vinificate in modi differenti con la denominazione di Pinerolese: Barbera Merenda con Corvi e Barbera Foravia.

L’affinamento del vino Merlot “Senza Nome” 2010 avviene in barrique di rovere francese per 20-24 mesi e rimane ulteriori 6 mesi in bottiglia prima di essere commercializzato. Se l’etichetta è vestita di bianco, all’interno il suo messaggio è completamente diverso perché l’anima del vino è tutta colorata già dal suo colore rosso rubino lucido. Ha charme, fruttuosità tattile, morbidezza e lungimiranza con le confetture rosse e le spezie dolci, il cioccololato e la liquirizia. Il sorso è stuzzicante con tannini carezzevoli, lisci e la saporosità del frutto che ritorna con l’irresistibile voglia di rifarlo tuo con un avido riassaggio.

Agricola Bea
Strada Santa Caterina, 8 
10064 Pinerolo (TO) 
Tel. 011 3402887
www.merendaconcorvi.com
info@merendaconcorvi.it

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Stampa la pagina