Bibenda
Notizie
Visualizza tutte le notizie
Il Messaggero del 9 novembre
Venturini Baldini e Paololeo
Pubblicato il 09/11/2021
FotografiaIl Lambrusco spumante in veste porpora
Nell’Appennino Reggiano, distretto italiano del gusto e delle eccellenze enogastronomiche, questa realtà imprenditoriale di successo esprime la propria filosofia nella valorizzazione dei vitigni storici della tradizione regionale e nella scelta biologica che ne affianca il cammino, in uno sviluppo teso a mantenere l’equilibrio tra viticoltura sostenibile, qualità e artigianalità. Nel 2015 c’è stato il passaggio di mano dai Venturini Baldini alla famiglia Prestia, oggi fulcro di una visione produttiva a lungo termine. I processi di lavorazione in cantina sono garanzia di vini dalla notevole personalità territoriale. Da Salamino, Montericco e Grasparossa, tre cloni di uve Lambrusco, si ottiene questo spumante dalla luminosa veste porpora, ornata da un brioso perlage con note intense di ribes e fragoline, ricordi di cannella e viola, sorso morbido, pieno, appagante, che lascia il segno. Abbinamento immancabile con il timballo di tortellini.

Venturini Baldini
Roncolo di Quattro Castella RE

Reggiano Lambrusco Rubino del Cerro 2020 
Rosso Dop – € 12 – 5 Grappoli: L’Eccellenza di Bibenda
Il Messaggero del 9 novembre 2021
FotografiaUn Primitivo dal profumo di amarene
Un’azienda che parte da lontano per la produzione delle uve in Salento, sono cinque le generazioni a confronto, anche se è solo dalla fine degli anni ’80 che l’identità vinicola viene sottolineata con la nascita di una nuova cantina alle porte del comune brindisino di San Donaci. In campo una settantina di ettari complessivi tra Salento, Manduria e Valle d’Itria dove sono messe a dimora varietà locali e alloctone, uve rosse in maggioranza, ceppi vecchi e nuovi impianti posti su terreni caldi, sabbiosi e terre rosse. Habitat ideale per il Primitivo che in queste condizioni riesce a esprimere qualità molto convincenti fin dal colore, scuro e consistente. Profumi altrettanto concentrati e vividi, ampio di amarene e marasche in confettura, cioccolato, note caramellate e balsamiche in coda. Avvolgente e strutturato, ben proporzionato nella spinta acida e tannica, caldo nel tono, lungo il ricordo finale. Agnello glassato al miele con erbe aromatiche.

Paololeo
San Donaci BR

Primitivo di Manduria Giunonico Riserva 2016
Rosso Dop – € 35 – 5 Grappoli: L’Eccellenza di Bibenda
© RIPRODUZIONE RISERVATA