Notizie
Home > Notizie > Il Messaggero di Martedì 7 Luglio

Il Messaggero di Martedì 7 Luglio

Il rubino intenso che raccoglie amarene e viole

La storia del Feudo Montoni ha inizio nel XV secolo, sotto la dominazione degli Aragonesi, con la costruzione del Baglio originale dove ancor oggi si vinificano le stesse uve di cui scrive Andrea Bacci nel suo De Naturali Vinorum Historia nel 1595. Alla fine dell’Ottocento il Feudo passa a Rosario Sireci, nonno dell’attuale proprietario Fabio che da anni gestisce l’azienda all’insegna della più rigorosa integrazione con la natura, ottenendo nel 2013 la certificazione bio dell’intera produzione. Ottenuto da viti prefillossera il Vrucara, così chiamato per la presenza in vigna della vruca, pianta dagli intensi sentori balsamici. Rubino impenetrabile, sensazioni fruttate di amarene e mirtilli, viole, funghi, appena accennato il pepe, profonda l’impronta minerale. Pieno e avvolgente, sfoggia un’inaspettata verve sapida che unita alla trama tannica elegante si traduce in una straordinaria facilità di sorso. Da gustare con il vastedda, tipico formaggio agrigentino.

Feudo Montoni
Cammarata AG

Sicilia Nero d’Avola Vrucara 2015
Rosso Doc – Nero d’Avola - € 25 - 5 Grappoli: l’Eccellenza di Bibenda

Fotografia

Varietà di aromi fra camomilla e muffa nobile

La grande tenuta di Casalfarneto si trova nella zona dei Castelli di Arcevia, dove cresce la farnia, una varietà di quercia secolare da cui ha preso il nome. La produzione è impostata sul Verdicchio, vitigno principe della regione e della cantina, dove grazie alla preziosa collaborazione di Franco Bernabei trova posto una vasta gamma di etichette differenziate in base alle scelte vendemmiali e alle tecniche di vinificazione, mirate a favorire la massima espressione dei singoli cru. Per questo eclettico vitigno si varia dalla vendemmia precoce, foriera di freschezza, alla raccolta in piena maturazione, fino alla vendemmia tardiva delle uve, a volte provvidenzialmente colpite dalla muffa nobile. Raccolte a metà dicembre, quelle destinate al dorato Cimaio, dagli aromi ampi di frutta gialla matura, mandorla, camomilla, note fumé. Struttura imponente ma in perfetto equilibrio, lunga girandola fruttata, floreale e finemente speziata. Astice alla catalana.

Casalfarneto
Serra de’ Conti AN

Cimaio 2016
Bianco Igt - Verdicchio - € 15 - 5 Grappoli: l’Eccellenza di Bibenda
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Stampa la pagina