Notizie
Home > Notizie > Il Messaggero di Martedì 24 Aprile 2018

Il Messaggero di Martedì 24 Aprile 2018

Franco M. Ricci
Umori e terra dell’Alto Adige nel calice rosso
 
Il nome Caldaro lega il paese con il lago e i vigneti. Un paesaggio la cui straordinaria bellezza colpisce anche Goethe nel suo Viaggio in Italia: “…la valle in cui giace Bolzano, circondata da erte montagne coltivate fino a una certa altezza, è aperta a mezzogiorno, mentre verso nord è protetta dai monti del Tirolo”. Queste vigne oggi sono gestite da 800 viticoltori che conferiscono le uve alla Cantina Kaltern per una produzione complessiva di quasi tre milioni e mezzo di bottiglie l’anno. Numeri importanti, senza mai smarrire l’obiettivo della qualità, privilegiando la denominazione Lago di Caldaro e il vitigno Schiava, qui in una delle sue migliori espressioni. Rosso rubino lucente, lascia salire dal calice profumi intensi di fragoline e lamponi, avvolti da note più profonde di spezie scure, chiodi di garofano e pepe. Gusto avvolgente, ricco e morbido, ma fresco e sapido al tempo stesso, per un sorso che si fa ricordare a lungo.

Kellerei Kaltern Caldaro
Via Cantine, 12
39052 Caldaro BZ
www.kellereikaltern.com
 
Alto Adige Lago di Caldaro Classico Superiore Pfarrhof 2016
Rosso Doc - Schiava 100% - Gr. 13,5% - € 10
5 Grappoli: l’Eccellenza di Bibenda
 


 
 
Il Messaggero di Martedì 24 Aprile 2018 / Kellerei Kaltern Caldaro
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Stampa la pagina