Notizie
Home > Notizie > Mergè: tre belle scoperte

Mergè: tre belle scoperte

Un ristorante elegante, appena fuori porta, e due realtà emergenti.

Appena fuori città, non la solita fraschetta, né l'inflazionata trattoria dei Castelli, ma la bella sorpresa di un ristorante elegante, immerso nei vigneti.
Nel cuore dei Castelli Romani, a Monte Porzio Catone, patria di fraschette e locali spesso senza identità, è una bella sorpresa ritrovarsi in uno spazio elegante, curatissimo nei dettagli, dove poter godere di un'esperienza sensoriale golosa e gustosa. Questa chicca gourmet è immersa nei vigneti dell'azienda di famiglia, qui la padrona di casa, Rossella Macchia, accompagna gli avventori in esperienze degustative che ruotano intorno al mondo del vino, avendo sempre, come minimo comun denominatore, una materia prima di altissimo livello qualitativo. Ampio e curato il dehors, ma si può scegliere di sostare all’interno, ad esempio nella zona griglieria, optando per uno dei magnifici tagli di carne (disponibili con diversi gradi di frollatura) che si trovano nel dry aging, oppure si può decidere di mangiare nel suggestivo spazio della barricaia. Da non perdere la visita al reparto destinato alla lunga stagionatura di grandi salumi e formaggi importanti. Qualunque sarà la scelta, ci si ritroverà al cospetto di una cucina top level, che parte dal territorio e si addentra in innovativi percorsi gastronomici.
Enoteca Poggio Le Volpi
Cantina Poggio Le Volpi
Enoteca Poggio Le Volpi
Fotografia
Enoteca Poggio Le Volpi Wine&Food - Via di Fontana Candida 3 - 00078 Monte Porzio Catone - Roma RM - Tel. 06 9416641
I vigneti che circondano il nostro indirizzo gourmet appartengono all'azienda di famiglia, un altro prezioso tassello di questa realtà tridimensionale.
Poggio Le VolpiPoggio Le Volpi è un'azienda relativamente giovane, nata nel 1996 da una felice intuizione di Felice Mergè. E non poteva essere diversamente, considerato il nome che porta. Seguendo l’indole imprenditoriale del padre Armando, Felice Mergè acquista 35 ettari a Monte Porzio Catone, a pochi chilometri dalla Capitale. Sono vigneti che godono di terreni vulcanici a un'altitudine di circa 400 metri dai quali arrivano uve che danno vita a vini figli del territorio. Da vitigni tradizionali e storici, come la Malvasia del Lazio e il Trebbiano, l'azienda produce Frascati Superiore declinato nelle due etichette People ed Epos, prodotti che si sono già affermati sulle tavole dei wine lover e dei ristoranti più importanti. Il Frascati viene prodotto anche in versione Spumante con l’Asonia, un metodo classico innovativo, e non poteva infine mancare nella pattuglia dei Frascati il tradizionale Cannellino, il Frascati Dolce da abbinare ai dessert. La gamma dei bianchi si completa con il Donnaluce, interessante blend di Malvasia, Greco e Chardonnay. Il rosso di punta dell’azienda, il Baccarossa, è prodotto con Nero Buono in purezza, un altro grande autoctono della zona. Mentre Montepulciano, Cesanese e Syrah compongono l’uvaggio dell'altro rosso aziendale che si fregia della recente Doc Roma, un'Edizione limitata che prevede un lungo affinamento in barrique nuove.
Le vigne Poggio Le Volpi
Entrata in azienda Poggio Le Volpi
Poggio Le Volpi - Armando & Felice Mergè Viticoltori - Via Colle Pisano 27 - 00078 Monte Porzio Catone - Roma RM - www.poggiolevolpi.it
La terza faccia di questo prezioso poliedro si trova in Puglia, non più la Cenerentola delle quantità esagerate, buone solo per "aggiustare" vini poveri, ma zona ormai riconosciuta per una produzione di alta qualità.
Masca del TaccoCon un'altra felice intuizione, Felice Mergè nel 2010, acquista a Erchie, in provincia di Brindisi, uno stabile attivo già dal 1949, lo ristruttura e chiama Masca del Tacco. A comporre l’azienda, ci sono inoltre i vigneti della Masseria Paticchi, nel brindisino, quelli di Villa Maria, a Torricella in provincia di Taranto, e a Veglie, in quel di Lecce, per un totale di circa 170 ettari di vigneti. In tutte queste realtà la filosofia Mergè prevede coltivazioni autoctone, lavoro in vigna manuale e vinificazioni tradizionali. A partire da Lu Rappaio, Primitivo di Manduria Dop, e dalla versione Riserva, Li Filitti, da filari ad alberello di oltre 50 anni. Lu Ceppu, Salice Salentino Dop Riserva è grande espressione del Negroamaro, mentre il Susumaniello Puglia Igp e L’uetta, Puglia Igp Fiano sono altri esempi di connubio col territorio. Per finire Lu’li Apppassimento, Puglia Igp Rosso Passito rappresenta al meglio il cuore caldo di queste terre.
Cantina Masca del Tacco
Silos Masca del Tacco
Masca del Tacco
Masca del Tacco - Armando e Felice Mergè Viticoltori - Via Tripoli 7 - 72020 Erchie BR - www.mascadeltacco.it
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Stampa la pagina