Bibenda
Notizie
Visualizza tutte le notizie
Il Messaggero del 22 novembre 2022
Cantina Sant'Andrea e Tenute Lunelli Castelbuono
Pubblicato il 22/11/2022
Terracina Passito Capitolium 2019Un Moscato eccellente a Terracina
Nel secolo scorso, dopo una storia di famiglia e un passato movimentato e avventuroso, dalla Tunisia a Pantelleria, il fondatore Andrea approda in Italia e acquista un piccolo podere a Terracina. Lo scopo è di ricominciare a lavorare la vigna e coltivare il Moscato, varietà che tanto ama. Di generazione in generazione, è ancora un Andrea a condurre quella che oggi è un'affermata realtà che ha portato lustro a un luogo privo di tradizione vitivinicola, creando una tipicità e un vero e proprio biotipo territoriale. Stile e piacevolezza diffusi in tutta la gamma in cui protagonista è il Moscato. Eccellente passito, in un luminoso manto topazio incanta con profumi di agrumi canditi, fichi secchi, miele di zagara e spezie fini. Piglio dolce e succoso, grande freschezza e giusto grip minerale. In linea con l'olfatto, regala una monumentale scia aromatica su note salmastre. Con la nociata (o copeta sabina), tagliata a losanghe tra foglie di alloro.

Cantina Sant’Andrea
Terracina LT
 
Terracina Passito Capitolium 2019
Bianco Dolce Doc – Moscato di Terracina 100% - 5 Grappoli: l’Eccellenza di Bibenda
 
 
Il Messaggero del 22 novembre 2022
  Montefalco Sagrantino Carapace Lunga Attesa 2015Tra le etichette svetta alto il Sagrantino
L'eccellenza, cercata dai Lunelli in ogni tenuta, si esalta in quest’angolo d'Umbria. Dalla sapienza degli enologi alla bellezza della cantina, Carapace, il nome della scultura-cantina, è un progetto di Arnaldo Pomodoro sbocciato con una lettura attenta del territorio, del suo misticismo e della natura. Punto di riferimento enologico e artistico, tra le etichette svetta questo Sagrantino, miglior vino d’Italia di Bibenda 2023. Nel nome del vino la sua storia, lunga attesa in vigna con uve raccolte a fine ottobre e in cantina, dove è stato elevato in botte grande, tini troncoconici, orci e anfore, per molti anni. Rubino cupo e compatto, profuma di confettura di more, agrumi e rabarbaro, un'eco di incenso, poi balsamicità di alloro e respiro iodato, chiodi di garofano e tabacco dolce. Strutturato, timbro sapido-minerale, trama tannica fitta e setosa, lunghissimo epilogo. Rollè di tacchino ripieno di noci e fegatini con glassa al Sagrantino.


Tenute Lunelli Castelbuono
Bevagna PG
 
Montefalco Sagrantino Carapace Lunga Attesa 2015
Rosso Docg – Sagrantino 100% - 5 Grappoli: l’Eccellenza di Bibenda
 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA