Bibenda
Notizie
Visualizza tutte le notizie
Il Messaggero del 19 aprile
Biancavigna e Cantina dei Fragni
Pubblicato il 19/04/2022
Biancavigna - Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore Rive di Ogliano Extra Brut 2020Due fratelli per un Prosecco di alta qualità
In Veneto le chiamano Rive, le zone scoscese, spesso molto ripide, dove si producono le uve destinate al Prosecco. Sono ben 43 nel territorio di Conegliano e Valdobbiadene, dove necessariamente si pratica una viticoltura manuale, molto faticosa. I fratelli Enrico ed Elena Moschetta coltivano i loro vigneti su questi aspri pendii in regime di difesa integrata con l’obiettivo di valorizzare la vocazione di ogni singola area ed esprimere le peculiarità del suolo, dell’esposizione e del microclima. Uno stile produttivo basato su seconde fermentazioni molto lunghe, ha dato vita ad espressioni di Prosecco di grande eleganza e complessità. Il Brut Nature Rive di Ogliano si presenta di colore paglierino tenue ma luminoso con perlage fine e continuo. Esprime suadenti note di agrumi, pesca bianca e crosta di pane, seguiti da nuance di lavanda e glicine. Assaggio sapido e fresco, chiusura minerale di lunga persistenza. Risotto con i bruscandoli.

Biancavigna
Conegliano TV

Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore Rive di Ogliano Extra Brut 2020
Bianco Docg - 4 Grappoli: la Grande Qualità di Bibenda
Il Messaggero del 19 aprile 2022
Cantina dei Fragni - Primitivo Ninì 2018La dedica a Ninì tra i vigneti della Murgia
La produzione vinicola in questa azienda si deve a Ninì Tateo che negli anni Sessanta l’avviò, per poi chiuderla quando il suo unico erede volle intraprendere la carriera di avvocato anziché di vignaiolo. L’azienda vive oggi una nuova vita proprio grazie a Francesco, figlio di Ninì, cresciuto tra i filari, che ha deciso di dedicare il proprio tempo libero alla riscoperta e alla valorizzazione del territorio della Murgia barese attraverso la vitivinicoltura. A questo scopo è stata ristrutturata l’antica sede, una masseria del Seicento incorniciata da querce secolari tipiche di questi luoghi, chiamate fragni. A suo padre ha dedicato questo Primitivo di un bel colore rubino profondo, dagli eleganti profumi di violette, amarene, arance rosse e un raffinato tocco speziato. Freschezza importante all’assaggio, la perfezione del tannino si traduce in una cremosità vellutata, con lungo finale sapido e agrumato. Per l’agnello con patate al forno.

Cantina dei Fragni
Sammichele di Bari Ba

Primitivo Ninì 2018
Rosso Igp - 4 Grappoli: la Grande Qualità di Bibenda
© RIPRODUZIONE RISERVATA