Bibenda
Notizie
Visualizza tutte le notizie
Il Messaggero del 1° dicembre / Cantele e Dettori
Pubblicato il 01/12/2020
Lo Chardonnay dal brillante manto dorato
La storia della cantina inizia quando Giovanni Battista Cantele, nel secondo dopoguerra, completati gli studi presso il centro di ricerca per la viticoltura di Conegliano e dopo alcuni anni di esperienza nelle cantine venete decide di trasferirsi nel Salento insieme alla moglie Teresa Manara, innamorata della Puglia, e ai figli Augusto e Domenico. Da allora, l’azienda si è sviluppata in un crescendo costante, ed è oggi nelle mani dei nipoti. Alla nonna Teresa è dedicato questo Chardonnay, maturato in barrique sui lieviti, dal brillante manto dorato. Ampio e avvolgente l’impatto olfattivo con sensazioni di frutto della passione, ananas, mango, ginestra, burro, note di pepe bianco e vaniglia in un finale che ricorda la frutta candita. Di grande equilibrio, fresco, sapido, molto morbido, tutte caratteristiche, trasmesse dal vitigno e dalla lavorazione che ne fanno un perfetto matrimonio d’amore con un piatto di orecchiette con gamberi e agrumi.

Cantele
Guagnano LE

Chardonnay Teresa Manara Uno Settembre 2017 
Bianco Igt – Chardonnay 100% - € 20 – 5 Grappoli: l’Eccellenza di Bibenda

Fotografia

Un Vermentino con gusto pieno e bilanciato
Plurilaureato, con esperienza in Brasile, Alessandro Dettori testimonia un forte legame con il territorio di Romangia. Da autentico vignaiolo, aderendo agli insegnamenti della biodinamica, coltiva la vigna in prima persona ed è l’emblema del rinascimento dell’Isola. L’opera Dettori, che è colturale e culturale, deriva da anni di ricerca scientifica ed è libero pensiero. È così che si riscatta un’identità dalle radici millenarie, a conferma che la domesticazione della vite si è avuta proprio in Sardegna, e non solo nel Caucaso. Il suo Vermentino mostra una calda veste dorata, profumi di fieno, fichi, anice, finocchietto selvatico. Gusto pieno, mirabilmente bilanciato, si sviluppa come un crescendo musicale fino all’irresistibile finale balsamico. Malloreddus alla carbonara, con guanciale, pecorino, uovo e scorza grattugiata di limone. Un vino decisamente morbido, perfetto per bilanciare l’acidità aggiunta dagli agrumi alla preparazione.

Dettori
Sennori SS

Dettori Bianco 2018
Bianco Igt - Vermentino 100% - € 30 – 5 Grappoli: l’Eccellenza di Bibenda
© RIPRODUZIONE RISERVATA