Notizie
Home > Notizie > Il Messaggero di Martedì 8 Gennaio 2019

Il Messaggero di Martedì 8 Gennaio 2019

Franco M. Ricci
Un Montalcino al profumo di frutta matura

L’antica tenuta dei Ciacci Piccolomini d’Aragona all’estinzione del casato, nel 1985, passò in eredità al fattore Giuseppe Bianchini e alla sua famiglia che ne aveva cura già da generazioni. Da proprietario si impegnò per incrementare la produzione, pur mantenendo alta la qualità per mirare all’esportazione nei mercati del mondo. Oggi alla guida troviamo i suoi figli Paolo e Lucia, affiancati già dai nipoti che operano nelle due le cantine aziendali. In quella storica di Palazzo Ciacci Piccolomini d’Aragona vengono custodite le vecchie annate, nella nuova a Molinello, realizzata proprio da Giuseppe Bianchini, si trovano gli uffici e i locali di vinificazione. Oltre ai grandi Brunello di casa, conquista per piacevolezza e territorialità anche questo Rosso di Montalcino, rubino brillante con striature granato. Profuma di frutta matura e liquirizia, poi geranio e spezie piccanti. Al palato è sintesi perfetta tra muscolarità ed eleganza, sapidità e morbidezza.


Ciacci Piccolomini d’Aragona
Montalcino SI
 
Rosso di Montalcino 2016
Rosso Doc - Sangiovese Grosso 100% - € 14 - 4 Grappoli: La Grande Qualità di Bibenda

 
Il Messaggero di Martedì 8 Gennaio 2019 / Ciacci Piccolomini
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Stampa la pagina