Notizie
Home > Notizie > Il Messaggero di Martedì 4 Settembre 2018

Il Messaggero di Martedì 4 Settembre 2018

Franco M. Ricci
Il principe della Garganeda fuori del coro
 
L’hanno definito “eretico del soave”, ma lui se n’è sempre infischiato, difendendo le proprie idee a spada tratta. D’altronde Roberto Anselmi è uno dei big indiscussi di questa area, tra i pochi a nobilitare la Garganega attraverso la creazione di vini di una complessità disarmante. Giovanissimo, Roberto esce fuori dal coro, abbandona il disciplinare, a maglie troppo larghe per il suo esigente concetto di qualità, dedicandosi ad una vitivinicoltura di nicchia, all’avanguardia, in cantina comincia a “giocare” con i legni di maturazione e oggi i suoi vini si collocano tra i più emozionanti bianchi d’Italia. Il Capitel Croce sfoggia un colore splendente che ricorda l’oro in filigrana, seduce il suo profumo composto da una sinfonia di note di rose gialle, gelsomini in fiore, albicocche e agrumi, qualche soffio salmastro e di resina di pino. Cremoso, sostenuto da una struttura straordinaria, è comunque elegante per via di una trascinante freschezza.
 

Anselmi
Monteforte d'Alpone VR
 
Capitel Croce 2015
Bianco Igt - Garganega 100% - Gr. 13% - € 20
5 Grappoli: l’Eccellenza di Bibenda



 
Il Messaggero di Martedì 4 Settembre 2018 / Anselmi
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Stampa la pagina