Notizie
Home > Notizie > Trentino spumeggiante

Trentino spumeggiante

Cinzia Bonfà
Dal n.175 di
Fotografia

In una breve vacanza in Trentino tra una Nosiola, un vin brûlè e un Teroldego ho voluto completare il mio giro gustativo con delle bollicine, quelle che sono riuscita a trovare nell’unica enoteca del posto. Ecco i miei effimeri assaggi.


Altemasi TrentoDoc Riserva Graal 2003 Cavit.

Cavit è un colosso nei numeri con 11 cantine, 4500 viticoltori associati e 5500 ettari vitati. Collabora con il rinomato Istituto Agrario di San Michele all’Adige che forma i tecnici più qualificati. In questo grande parco vino, tra le 100 etichette, ci sono realtà ben delineate e di mirabile densità qualitativa come questa perla annoverata tra i migliori spumanti italiani. Altemasi difatti rappresenta la linea di eccellenza degli spumanti Cavit. Le vigne sono posizionate tra i 600 metri s.l.m. Riserva Graal ha Chardonnay al 70% e Pinot Nero al 30 %, fa fermentazione parte in acciaio e parte in barrique usate e sosta sui lieviti per 72 mesi. Nel calice c’è dell’oro fuso, dove si susseguono note calde ed evolute di frutta esotica matura, nocciole tostate, miele di castagno, caramella d'orzo e pane abbrustolito. In bocca è a tutto tondo, ricco, strutturato, rifinito da una freschezza ancora a lunga gittata. Questo 2003 con sboccatura 2010 ha creato desideri confusi e bisogni imperiosi di assaggi senza sosta.

 

 

Pojer e Sandri Brut Rosè S.A.

Un metodo classico trentino che ha voluto distinguersi dagli altri Trentodoc e Talento con un'originale definizione "Spumante delle Dolomiti". L'azienda nasce nel 1975 dall'incontro di Fiorentino Sandri e Mario Pojer. Li unì la volontà di produrre vino di gran pregio dai due ettari di vigneti posti tra la Valle dell’Adige e la Valle di Cembra, precisamente sulla collina di Faedo. Attualmente si contano 32 ettari vitati che abbracciano un ampio ventaglio di varietà a bacca nera e bianca. Il Brut Rosè S.A. ha un'etichetta fuori dai canoni convenzionali e rappresenta l'opera di un pittore tedesco rinascimentale, Albrecht Dürer che ritrae una coppia di contadini che ballano. 50% Chardonnay e 50% Pinot Nero. Vino base vinificato in barrique, poi 20 mesi sur lie. Bello, invitante non scontato. Un'effervescenza sottilissima si muove sinuosa nel rosa tenue con venature ramate. Gradevole la percezione fragrante su profumi delicati di ciclamino e ribes. Quando uno spumante dà emozione ed esprime tutta la sua affascinante inquietudine.

 

 

Trentodoc Riserva Quore 2008 Letrari

Uno Chardonnay in purezza e il tocco magico di Lucia Letrari con la sua personalità ed eleganza esteso in questo Trentodoc veramente sorprendente. Con Letrari si va a una sapiente combinazione tra tradizione e ricerca del buono e bello in continuo movimento. L’azienda, nata nel 1976 con Leonello Letrari definito “il grande vecchio” dello spumante trentino, è oggi condotta da un affiatato entourage familiare capitanato da sua figlia Lucia, donna di grande charme, enologa e perfetta pr. Quore è adatto alla seduzione già quando il suo colore dorato s’intravede nella bottiglia di vetro trasparente. Il suo fine perlage si eleva al cielo con suono ovattato dissolvendo profumi leggiadri di limone d’Amalfi, polline e soffi tostati. La bocca è cremosa con bella sapidità e freschezza. Vino base vinificato in barrique, poi 5 anni sur lie. Sete e velluti per chi vuole essere coccolato a tutto pasto.

 

Cavit
Via Ponte, 31
38123 Trento
Tel. 0461381711
cavit@cavit.it
www.cavit.it

 

Pojer e Sandri
Via Molini, 4
38010 Faebo TN
Tel. 0461 650342
info@pojeresandri.it
www.pojeresandri.it
 

Letrari
Via Monte Baldo, 13/15
38068 Rovereto TN
Tel. O464 480200
info@letrari.it
www.letrari.it

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Stampa la pagina