Bibenda
Notizie
Visualizza tutte le notizie
Ebbrezza
Pubblicato il 16/12/2011
Fotografia
In una New York euforica, eccitata per la morte di Osama bin Laden, tutti hanno partecipato ai festeggiamenti di Ground Zero, durante la visita del Presidente Obama.
Cittadini scatenati e scatenata la fantasia dei barman, sbizzarriti nell'inventare nuovi cocktail per l'occasione, ricette puntualmente registrate dal New York Post.
 
Cocktail molto "ispirati", dunque, come The Double Tap (Doppio Colpo), due parti di whiskey (americano, naturalmente) con ghiaccio e una spruzzata d'acqua (di mare?), decorato con bandierine americane.
"Spero che ogni squalo ne mangi un pezzo", dichiara un cittadino che quell'11 settembre ha perso uno dei suoi cari.
 
È a base invece di vodka e "finito" con granatina rosso-sangue The Osama bin Shot (Sparo a Osama). "Sa di buono gustare il sangue di bin Laden", è il brindisi di un ragazzo impegnato nella ricostruzione del WTC dopo aver assaggiato un paio di cocktail al Dark Horse di Murray Street.
 
Appositamente rivisitato il celebre Bloody Mary, ed ecco The Bloody Terrorist (Terrorista Sanguinario), realizzato con vodka, gin e tequila in parti uguali, quindi succo di pomodoro e piccante tabasco, da mescolare in un bicchiere pieno di ghiaccio per… prepararsi all'esplosione.
"Ogni giorno, lavoro per ricostruire ciò che Osama bin Laden ha distrutto in poche ore", brinda un altro ragazzo che lavora a Ground Zero. "È il momento di festeggiare la sua morte".
 
Così è.
© RIPRODUZIONE RISERVATA