Bibenda
Notizie
Visualizza tutte le notizie
Il Bruno dei Vespa
Pubblicato il 24/10/2014
Fotografia

A Roma, presso la Fondazione Italiana Sommelier, il 21 ottobre scorso è stata presentata Futura 14, nuova azienda vitivinicola, nonché ultima avventura di Bruno Vespa.

Un pubblico superselezionato composto da sommelier, giornalisti e addetti al settore, ma anche qualche fan del giornalista a conoscenza dell’evento, ha partecipato alla presentazione dell’azienda e alla degustazione guidata dei vini prodotti.

Futura 14, nel cui nome è racchiusa la filosofia di un progetto concepito già qualche tempo fa, ma che prende definitivamente il volo quest’anno, con le prime bottiglie in commercio, trova sede a Manduria, nella solare campagna pugliese. Del Vespa appassionato di vino si sa già, sono anni che ne scrive periodicamente su quotidiani e settimanali di grande tiratura e prestigio. Ma il Vespa produttore – per di più motivatissimo – non solo rappresenta un’assoluta novità ma ci incuriosisce e ci fa sorridere ammirati. Alla passione del noto giornalista va aggiunto l’importante sodalizio enologico con Riccardo Cotarella, che gode nel mondo vitivinicolo forse di altrettanta popolarità e che vanta nel suo portfolio aziende di proprietà di illustri personaggi, da San Patrignano della famiglia Moratti a La Madeleine dei D’Alema.

La degustazione, guidata da Daniela Scrobogna, ha passato in rassegna una batteria di quattro vini, per ora rappresentativi dell’intera gamma aziendale che si prevede sarà presto ben più articolata. Uno Spumante Brut Rosato da uve Negroamaro millesimato 2011 ha aperto i “lavori”, Noi Tre il suo nome, suggerito dalla complice consorte signora Augusta, dedicato al marito e ai loro due figli. In sequenza, Il Bruno dei Vespa 2013: Primitivo caldo, speziato, potente. Poi il Rosso dei Vespa 2013, equilibratissimo, per chiudere con l’ultimo campione, Raccontami 2012, vino di fascino straordinario, in cui l’imponente nota alcolica è perfettamente modulata.

Ultima annotazione, non meno importante, tutti i vini vengono proposti a prezzi straordinariamente convenienti. Un valore aggiunto che li rende appetibilissimi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA