Bibenda
Notizie
Visualizza tutte le notizie
Rodolfo Maralli nuovo Presidente Banfi
Pubblicato il 16/01/2023
Erano gli anni Ottanta quando a Banfi si spostavano le colline per far sì che il sole potesse dare più benefici alla vigna.
Soltanto qualche tempo, dopo la mia gioia (tanta) era vedere che in quell'Impero del Vino Italiano, grande e di grande qualità, arriva un romano, nato a Roma, a dirigere la parte commerciale.
Oggi m'accorgo che Rodolfo Maralli diventa Presidente e la mia felicità è tanta. Complimenti, Rodolfo!
Franco M. Ricci
Banfi ha deciso di riorganizzare e rendere più attuale e dinamico il proprio modello di governance, nel segno della continuità culturale e di una maggiore integrazione tra il management statunitense e quello italiano.

Nello specifico, Enrico Viglierchio, oltre a mantenere il ruolo di Direttore Generale del gruppo, assume l’incarico di Presidente del CdA di Banfi Società Agricola srl. Ad affiancarlo, come Vice-Presidente, Gabriele Mazzi, CFO di Banfi srl e Banfi Società Agricola srl.

Rodolfo Maralli è stato nominato Presidente del CdA di Banfi srl e proseguirà anche nella sua funzione di Direttore Commerciale e Marketing, Comunicazione esterna e Relazioni con la stampa. Vice-Presidenti della società sono stati nominati Enrico Viglierchio, Gabriele Mazzi ed Elizabeth Koenig, di fresca nomina a Direttore Hospitality di Castello Banfi Wine Resort.Cristina Mariani-May, Philip Calderone e Jason Arfin sono gli altri membri di entrambi i Consigli di Amministrazione.

Nel nuovo modello di governance spicca la nascita di un Comitato Esecutivo, con funzioni di pianificazione strategica e indirizzo di medio-lungo termine che, presieduto da Cristina Mariani-May, vedrà al proprio interno i membri dei due CdA. Il tutto a ribadire il fine ultimo di questo percorso organizzativo: l’integrazione delle due anime, italiana e americana, e la spinta verso l’innovazione e il cambiamento.

Cristina Mariani-May sempre più protagonista della Banfi del futuro commenta: “Ringrazio il team Banfi al completo, per il percorso fatto e, soprattutto, per il radioso futuro che ancora dobbiamo scrivere. Un caloroso ringraziamento va anche a Remo Grassi per i suoi oltre 40 anni di passione e dedizione nella nostra azienda. La nuova organizzazione ci proietta verso un nuovo modo di lavorare insieme, come un’unica azienda, per raccogliere e vincere le sfide del futuro: for a better wine world”.
Fotografia
© RIPRODUZIONE RISERVATA