Bibenda
Notizie
Visualizza tutte le notizie
Il Messaggero del 12 gennaio 2021
Fattoria Le Pupille e Barone di Serramarrocco
Pubblicato il 12/01/2021
Il campione di una storia di successi
Con Luca D’Attoma, che ha ereditato dagli enologi precedenti una storia di successi, alle Pupille si parla ormai di un nuovo percorso nel solco del grande Giacomo Tachis che qui per primo volle imbottigliare un Cabernet Sauvignon in stile bordolese: il Saffredi, un campione assoluto, affiancato quest’anno dalla “creatura” di D’Attoma, un Syrah in purezza dalle proporzioni straordinarie, frutto dell'annata 2015 che nelle premesse e nelle promesse "rischia" di confermarsi una delle migliori (fin qui) del secolo. Rubino splendente, profumi avvolgenti di giaggioli e ciclamini, note fruttate di sorbe e corbezzoli, folate di artemisia e pepe. Sorso ricco, strutturato, decisa spinta alcolica, equilibrata da tannini ben integrati e ottima spalla fresco-sapida. Finale intrigante, giocato su nobili note speziate. Vinificato in orci di terracotta, sarà perfetto su una succulenta bistecca alla Fiorentina esaltata da un filo di extravergine della stessa azienda. 

Fattoria Le Pupille
Grosseto

Le Pupille 2015
Rosso Igt – Syrah 100% - € 100 - 5 Grappoli: l’Eccellenza di Bibenda

il Messaggero del 12 gennaio 2021

Antichi vitigni sulle terre rosse "pignatidare"
Il progetto vinicolo di Marco di Serramarrocco è decollato nel 2000, quando ha scelto di fare il vignaiolo rinunciando alla professione di broker finanziario per guidare l’azienda di famiglia, collocata tra l’antico sito di Segesta e il mare. Discendente dei Baroni Marrocco Trischitta, grandi appassionati di vini di Bordeaux, ha impiantato, dopo attenti studi, dei cloni selezionati a Pauillac, recuperato vecchi impianti di viti bordolesi e sulle “pignatidare”, terre rosse ricche di ossido di ferro e argille, con cui si producono le tipiche pentole di terracotta, ha messo a dimora nuovi ceppi di Pignatello. Il vino che ne deriva è di un bel rosso rubino compatto e di ottima consistenza. Profilo olfattivo di grande impatto: violette, ribes e more, humus e rosmarino, note balsamiche e di tabacco. Convince per struttura e pienezza, ricco, di calibrato apporto calorico, scansione tannica precisa e carezzevole. Tagliata di fiorentina al rosmarino. 

Barone di Serramarrocco
Fulgatore TP

Barone di Serramarrocco 2018
Rosso Igp – Pignatello 100% - € 38 - 5 Grappoli: l’Eccellenza di Bibenda
© RIPRODUZIONE RISERVATA