Notizie
Home > Notizie > Franciacorta & Sommelier

Franciacorta & Sommelier

A Milano la consegna dei diplomi del Corso per Sommelier svolto in Franciacorta.

Maria Grazia Pennino
FotografiaL’atmosfera è quella delle grandi occasioni! Alla spicciolata arrivano a Milano per festeggiare il coronamento di un percorso che li ha visti protagonisti. Chi sono? I primi Sommelier di Fondazione Italiana Sommelier in Franciacorta. Ragazze e ragazzi, uomini e donne che già avevano una certa confidenza con il vino, perché in quell’area a ridosso del lago d’Iseo il vino fa parte del quotidiano.  “Bevo solo quello della mia Azienda!”, affermava orgogliosamente qualcuno, un po’ come dire il resto è nulla.
È stato un percorso affascinante per tutti, per noi e per i nostri nuovi Colleghi. 52 lezioni, 52 volte abbiamo varcato il cancello della cascina immersa nei vigneti, per un anno e mezzo abbiamo visto di settimana in settimana l'intero ciclo della vite: germogliamento, invaiatura, agostamento vendemmia, potatura... tramonti spettacolari e nebbie impenetrabili.
Mai come in questo corso le conoscenze sono fluite in modo circolare, tecnica e passione facce della stessa medaglia.
Le insegne destinate ai nuovi SommelierOggi è il gran giorno, i cristalli del Principe di Savoia (l'elegante hotel milanese diretto dal formidabile Ezio Indiani) rivaleggiano in lucentezza con i tastevin allineati sul tavolo, ci siamo tutti, iniziamo! I nomi rimbalzano coperti dagli applausi e dagli auguri e alla fine tutti hanno al collo il simbolo scintillante della professione.  
La soddisfazione di sentirsi dire “grazie per averci fatto conoscere il vino che non conoscevamo, per aver allargato il nostro orizzonte” non ha prezzo, come recita un noto slogan!
 
Complimenti a tutti! Il "corso che ti cambia la vita" è terminato, adesso sta a voi assaporare il meglio che vi aspetta!
 
Il gruppo sorridente dei neo diplomati Sommelier
Il Grand Hotel Principe di Savoia, sede dell'evento
Fotografia
Maurizio Zanella di Ca' del Bosco e Maria Grazia Pennino Presidente Fondazione Sommelier Lombardia
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Stampa la pagina