Notizie
Home > Notizie > Il tempo dell'estate

Il tempo dell'estate

Il saluto di fine anno sociale e l'arrivederci al 15 Settembre. Cin cin!

Franco M. Ricci
FotografiaQuello della calura o dell'anticiclone delle Azzorre, siccità o pioggia abbondante e grandine che sia, il tempo atmosferico non ha mai identificato appieno l'estate. Credo da sempre.
L'estate rappresenta comunque la pausa di un anno. Riflessioni e progetti si fanno meglio d'estate.
L'estate diventa così una palestra delle idee, per provare a cambiare, a consolidare, a trovare soluzioni di ogni tipo.
A ritrovarsi e a trovare amori. 
Quindi se entriamo in questa atmosfera, sono certo che ciscuno di noi saprà individuare ciò che meglio si adatta al personale momento o tempo di vita. 

La nostra pausa ha luogo in pratica dopo aver concluso un anno sociale (2016-2017) in modo certamente brillante, con la giornata dedicata al Forum della Cultura del Vino, alla consegna di 300 Diplomi ai nuovi Sommelier, alla degustazione con 800 amici pronti a degustare tutto l'Oltrepò Pavese e infine con la serata di Gala per la consegna dei Diplomi di Bibenda Executive Wine Master.
 
Un giorno pienissimo, il 3 Luglio, di eventi che hanno attratto oltre 1.900 Sommelier della nostra Fondazione dopo un anno di grande impegno quotidiano con una media di tre eventi al giorno soltanto al Rome Cavalieri. Praticamente una palestra di cultur(ismo) del vino.
 
Probabilmente abbiamo realizzato un sogno senza averci mai pensato.
 
La nuova stagione che avrà inizio il prossimo 15 Settembre è pronta di idee e di programmi che conoscerete presto su bibenda.it con il suo longevo giornale delle attività Sommelier Notizie n° 52 che raccoglierà tutte le nostre comunità regionali per permettervi di fare un magnifico tour del vino in ogni angolo d'Italia.
 
La nuova stagione deve però cedere il passo all’oggi.
Ed oggi è il tempo della riflessione, del lavoro e del riposo, degli incontri e dei ricordi. È il tempo d'Estate.
 
Sicuramente un grande abbraccio a tutti. Un grande augurio di serenità.
 
Ma amore è non sopportare di dirsi ciao!
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Stampa la pagina