Notizie
Home > Notizie > Il Syrah come strumento

Il Syrah come strumento

Simone Revelli
Dal n.48 di
Fotografia

Un noto punto di vista borgognone asserisce che il vitigno è lo strumento con cui il vigneron interpreta la partitura offerta dal terroir. Si dice che una varietà “legge il terroir” quando sa mettersi al servizio del luogo e delle sue peculiarità senza far prevalere la propria specificità. Può essere anche uno stile produttivo, cioè interpretativo: cercare l’espressione territoriale anziché quella varietale. Non si suole pensare al Syrah come a un campione di tipicità: vitigno internazionale, adattabile e molto produttivo, ha spesso recitato l’ingrato ruolo di portabandiera di certa produzione massiva soprattutto australiana. Si coltiva in molte parti della nostra penisola (vedi Bibenda7 n.45) con alterni successi.

Mi è capitato di confrontare due espressioni recenti provenienti dalla Toscana cortonese, considerata terra d’elezione in Italia, e dalla Val d’Aosta, che si immaginerebbe meno vocata, e di sorprendermi per la territorialità dei due vini. Entrambi ottimi ma diversissimi.

Nordico, floreale e profumato di spezie e di erbe il primo. Torrido, concentrato e terziario (caffè, note ematiche) il secondo. Fresco, fine e assai bevibile il primo. Impegnativo, ponderoso e disposto ad una lunga evoluzione il secondo. La produzione ha cercato di assecondare: acciaio e breve affinamento in bottiglia per il primo; cemento e legno, estrazione e attenzione alla maturità tecnologica (equilibrio acidi/zuccheri nell’uva) nel secondo. Perfetto compagno degli antipasti il valdostano, sponda virtuosa di carni elaborate e speziate il cortonese.

Un’altra dimostrazione della saggezza borgognona. Non il vitigno, ma il terroir è il principale responsabile dell’esecuzione della sinfonia. Ci penso ogni volta che sento dire “ho bevuto un Syrah” come dire “ho sentito un violino”. Che sia impugnato da un artista o un dilettante, che suoni un’aria di Beethoven o una nenia stonata non può, non deve essere un dettaglio.

La Source
Loc. Bussan Dessous, 1
11010 Saint-Pierre (AO)
Tel. 0165 904038
www.lasource.it
info@lasource.it

Stefano Amerighi
Poggiobello di Farneta
52045 Cortona (AR)
Tel. 0575 648340
www.stefanoamerighi.it
info@stefanoamerighi.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Stampa la pagina