Bibenda
Notizie
Visualizza tutte le notizie
L'Etna vista mare
Da sempre il versante settentrionale del vulcano è considerato area vitivinicola d’eccellenza. Ora, si comincia a prestare attenzione anche al versante sud, un paradiso di biodiversità.
Pubblicato il 20/01/2022
Cantine Nicosia
Cantine NicosiaLa storia dell’Etna come denominazione è antica, risale al 1968 il riconoscimento della Doc, ed antica è anche l’origine della cantina della famiglia Nicosia, nata a Trecastagni nel lontano 1898 e giunta alla quinta generazione con i fratelli Francesco e Graziano, anzi, alla sesta, con la nascita da pochi mesi del piccolo Nicolò. Continuerà quindi, per le nuove generazioni, il progetto, intrapreso in tempi recenti, di rivalutazione e valorizzazione di un territorio unico per preservare e garantire quel paradiso di biodiversità in cui gli odori della vegetazione si fondono con quelli della terra e del mare. Universalmente riconosciuta come area vitivinicola d’eccellenza, da sempre si è prestata tantissima attenzione ad ogni vigneto, ogni contrada, ogni conetto spento del versante settentrionale. Ora, finalmente, si comincia a dare la giusta attenzione anche al versante meridionale, quel sud, sud-est della “Muntagna”, i cui vitigni autoctoni per eccellenza, Carricante e Nerello Mascalese, esprimono peculiarità uniche e di ampissima versatilità.
Cantine Nicosia
In compagnia della brava enologa Maria Carella, abbiamo percorso le differenti espressioni di due contrade relativamente vicine, con altitudini che variano dai 600 ai 750 metri, ma che esprimono caratteri e peculiarità di grandissimo valore. Parlare di focus per un vulcano sembra cosa scontata ma è quello che abbiamo fatto, considerando, in modo appropriato, come anche la spumantistica di qualità possa rappresentare una peculiarità da interpretare e non un’opportunità da sfruttare. La degustazione dei tre Metodo Classico è stata la conferma di quanto il Carricante ed il Nerello Mascalese si lascino influenzare positivamente dalle escursioni atmosferiche, dalla natura del terreno e da questa “vista mare”, sul quale gli splendidi terrazzamenti con i muretti a secco si affacciano.
Cantine Nicosia
Cantine NicosiaSosta Tre Santi è il nome della linea con le bollicine e prende il nome dalla devozione religiosa della famiglia nei riguardi dei Santi Alfio, Filadelfo e Cirino, che avevano fatto una sosta a Trecastagni lungo il loro pellegrinaggio, conquistandosi il ruolo di veri protettori del comune, con San Nicola già protettore ufficiale. Sarà l’influsso benevolo del culto religioso, sarà la grande capacità interpretativa della ricchezza di acidità dei vitigni principi, sarà la sensibilità nella conduzione della vendemmia anticipata e l’uso di presse tecnologiche con ciclo di lavorazione sotto azoto, ma i vini spumante che abbiamo degustato hanno dimostrato di essere gli spumanti che non ti aspetti: precisi, eleganti, di infinita persistenza sapida ma con quel livello di piacevolezza che ne caratterizza lo stile. Tra l’altro, per quanto classificati brut, non hanno visto nella liqueur la benché minima aggiunta di zuccheri, né vini di riserva o altro se non lo stesso vino, rivelandosi dei veri “nature”. Attendiamo con ansia i due esperimenti annunciati che riposano in cantina, uno spumante da Carricante con una sosta più lunga sui lieviti e uno da Nerello con 60 mesi sui lieviti che sarà pronto nel 2023.
Cantine Nicosia
Cantine Nicosia
Poi il focus si è spostato sui vini fermi, ottenuti dai vigneti che possiamo definire a ragion veduta i due cru aziendali: Contrada Monte Gorna e Contrada Monte San Nicolò. Più austeri, eleganti e in proiezione i primi, più pronti e di immediata piacevolezza i secondi, evidenziando quanto il Carricante abbia potenzialità di affinamento nel lungo periodo, forse perfino più del Nerello. Comunque la grandezza di questo lembo di territorio, con questo meraviglioso affaccio sul mare, dimostra come entrambi i vitigni riescano ad esprimere toni e caratteristiche di affascinante e mirabile valore.

Visitando il meraviglioso territorio dell’Etna, passeggiando tra vigne e cantine, merita una visita dell’azienda dove una moderna osteria saprà far gustare la cucina autentica del territorio da abbinare ai suoi vini così espressivi e territoriali, in un ambiente totalmente green: la cantina ha infatti sposato i principi del biologico e della viticultura sostenibile per coniugare tutela ambientale e sicurezza alimentare.
Cantine Nicosia
La degustazione
Sicilia Carricante Brut Metodo Classico Sosta Tre Santi 2018Sicilia Carricante Brut Metodo Classico Sosta Tre Santi 2018
Spumante Doc  – Carricante 100% - Gr. 11,5 % - € 18
Paglierino brillante con sfumatura dorata dal fine perlage. Note di agrumi, zagara e biancospino aprono il ricco olfatto a cenni di mandorle tostate e intensi ricordi minerali con cenni fumé. Elegante, ben bilanciato e di piacevole freschezza il palato, che finisce in un interminabile allungo sapido. Metodo Classico con 20 mesi sui lieviti, ideale con l’arancino catanese, ma anche con i crudi di mare.
Etna Bianco Spumante Metodo Classico Brut Sosta Tre Santi 2017Etna Bianco Spumante Metodo Classico Brut Sosta Tre Santi 2017
Spumante Doc  – Nerello Mascalese 100% - Gr. 11,5 % - € 22
Paglierino brillante con intarsi dorati dal fine perlage. Note di erbe aromatiche e piccoli frutti rossi aprono il ricco olfatto a cenni di mandorle tostate e intensi ricordi minerali. Elegantemente bilanciato il sorso, con un finale intenso, straordinariamente vivace e dai richiami salmastri. Metodo Classico con 30 mesi sui lieviti, da abbinare agli spaghetti con i ricci di mare.
Etna Rosato Spumante Metodo Classico Brut Sosta Tre Santi 2017Etna Rosato Spumante Metodo Classico Brut Sosta Tre Santi 2017
Spumante Doc - Nerello Mascalese 100% - Gr. 11,5 % - € 22
Brillante buccia di cipolla con riflessi ramati. Ricco e complesso il naso che apre con note di nocciole tostate, percezioni gessose e minerali subito seguite da piccoli frutti rossi, mandarino, roselline e lieve sottobosco. Al palato è brioso, di piacevolissima corrispondenza ed equilibrio con una interminabile scia sapida. Metodo Classico con 20 mesi sui lieviti, ideale con i tagliolini ai gamberi rossi in salsa di capperi.
Cantine NicosiaEtna Bianco Monte Gorna 2020
Bianco Doc - Carricante 90% - Catarratto 10% - Gr. 13 % - € 16 - Biologico
Paglierino brillante con riflessi dorati. Ampio ed elegante l’olfatto di fiori di campo e frutti a polpa gialla, erbe officinali, agrumi canditi ed intense percezioni minerali, salmastre. Sorso piacevolmente equilibrato con allungo interminabile dai richiami aromatici. Solo acciaio, lascia presagire grandissimo potenziale di affinamento, perfetto con gli involtini di pesce spada.
Etna Bianco Contrada Monte San Nicolò 2019Etna Bianco Contrada Monte San Nicolò 2019
Bianco Doc - Carricante 95% - Minnella 10% - Gr. 13 % - € 16 - Biologico
Paglierino brillante con bagliori dorati. Intenso l’olfatto apre con note iodate, marine, ben integrate a percezioni di frutta a polpa gialla e agrumi. Poi suggestioni di erbe aromatiche con cenni di mandorle verdi. Sorso goloso, ben supportato dalla freschezza e sapidità, regala un interminabile persistenza. Solo acciaio, ideale con risotto agli scampi.
Etna Bianco Monte Gorna Vecchie Viti 2017Etna Bianco Monte Gorna Vecchie Viti 2017​
Bianco Doc - Carricante 100% - Gr. 13 % - € 34
Dorato luminoso. Ricamo floreale e lievi spezie dolci aprono l’elegante olfatto ai frutti a polpa gialla, cenni di agrumi, erbe aromatiche, nocciola e intensi richiami minerali. Sorso nettamente scandito, di piacevole corrispondenza gusto-olfattiva, dal finale lungamente sapido con echi di zafferano. Da viti ad alberello con più di 40 anni, matura 12 mesi in barrique di 3°/4° passaggio. Da provare con le capesante scottate con cipolla caramellata.
Etna Rosso Contrada Monte San Nicolò 2018Etna Rosso Contrada Monte San Nicolò 2018
Rosso Doc - Nerello Mascalese 100% - Gr. 13 % - € 16
Rubino tenue con bordo granato. Intenso l'olfatto che apre con cenni di piccoli frutti neri maturi e note di sottobosco. Poi effluvi minerali ed a seguire una successione ben scandita di grafite, liquirizia ed erbe aromatiche. Il sorso è elegantemente equilibrato, con tannini vellutati e lungo finale. Matura 12 mesi in botti di diverso formato, ideale con gli involtini alla pizzaiola.
Etna Rosso Monte Gorna 2018Etna Rosso Monte Gorna 2018
Rosso Doc - Nerello Mascalese 90% - Nerello Cappuccio 10% - Gr. 13 % - € 16
Rubino tenue con bordo granato. Elegante l'olfatto si esprime con petali di rosa e violetta, piccoli frutti rossi, arancia sanguinella e suggestioni di spezie scure ravvivate da tocchi di erbe aromatiche. Finemente bilanciato il sorso, di intrigante piacevolezza con echi minerali nella lunga persistenza. Matura 12 mesi in botti di diverso formato, lascia presagire grandissimo potenziale di affinamento, perfetto con l’agnello al timo.
Etna Rosso Monte Gorna Vecchie Viti Riserva 2014Etna Rosso Monte Gorna Vecchie Viti Riserva 2014
Rosso Doc - Nerello Mascalese 100% - Gr. 13,5 % - € 34
Rubino limpido con riverberi granato. Ampio l'olfatto con sentori speziati che incontrano piccoli frutti rossi maturi, fiori appassiti, suggestioni di resine ben supportate da effluvi balsamici ed erbe officinali. Il sorso è appagante, di struttura generosa ed equilibrata, con tannino nobile che scandisce la lunga persistenza dai richiami piccanti e minerali. Da viti ad alberello con più di 40 anni, matura 24 mesi in barrique di 3°/4° passaggio. Da provare con la spalla di suino nero dei Nebrodi ai pistacchi di Bronte.
© RIPRODUZIONE RISERVATA