Notizie
Home > Notizie > Il Messaggero di Martedì 23 Luglio 2019

Il Messaggero di Martedì 23 Luglio 2019

Franco M. Ricci
Spezie orientali e pepe rosa per un rubino
 
Il vino di Taurasi rappresenta l’anima più bella dell’enologia campana. Ne è produttore emblematico Antonio Caggiano, che con la sua professionalità e la sua tenacia ha contribuito a portare alla ribalta i vini, un tempo trascurati, di questo prezioso lembo di terra. Considerato dagli appassionati padre della viticoltura locale, è oggi affiancato da suo figlio Giuseppe, assieme al quale dà vita ad una schiera di etichette di grande fascino. Difficile, non entusiasmarsi di fronte alla qualità dei vini prodotti, dal gusto deciso e territoriale. Vini che non gridano, ma sembrano sussurrare, senza stonature, in un crescendo corale di avvolgenti sensazioni. Questo Taurasi, che porta il nome della vigna, è coinvolgente per bontà. Rubino luminoso e intenso, di ampio respiro olfattivo, alterna percezioni di more e mirtilli, humus e ginepro, pepe rosa ed eucalipto su sfondo di spezie orientali. Stesso copione al palato, inebriante e gustoso fino alla fine.


Cantine Antonio Caggiano
Taurasi AV
 
Taurasi Vigna Macchia dei Goti 2014
Rosso Docg - Aglianico 100% - € 28 - 5 Grappoli: l’Eccellenza di Bibenda


 
Il Messaggero di Martedì 23 Luglio 2019 / Cantine Antonio Caggiano
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Stampa la pagina