Notizie
Home > Notizie > Il Sagrantino di Omero Moretti

Il Sagrantino di Omero Moretti

Nila Halun
Dal n.82 di
Fotografia

Ogni volta, quando mi trovo nell'azienda di Omero Moretti, osservo il tipico scenario di un cortile di una cantina da vigneron francese: i trattori sparsi, le galline e i maialini che mi corrono intorno, la nonna Quinta che sta conversando con le nipoti. Alla fine appare lui, Omero Moretti, sorridente, con le mani sporche di terra che ricopre diversi ruoli nella sua azienda: agronomo, enologo, titolare, bracciante e, in smoking, elegante promotore dei suoi vini. La storia del vino nella famiglia Moretti nasce alla fine del 1920, quando nonno Domenico comprò con i risparmi di emigrato il primo terreno: tre ettari di vigneti ed uliveti nella fiabesca zona San Sabino di Giano dell'Umbria. Presto la passione per la produzione vinicola viene trasmessa al figlio Peppe ed al nipote Omero.

La nuova pagina nella biografia dei vini Moretti inizia con l'iscrizione nel 1993 al registro delle aziende biologiche della Regione Umbria (seconda azienda a farlo) e nel 1997 con la produzione del primo vino Sagrantino, rigorosamente naturale. Enorme la passione e l'impegno di tutta la famiglia: la moglie Daniela, le figlie Lucia e Giusy ed anche l'ottantenne nonna Quinta, strepitose le sue ricette di tipica cucina umbra in abbinamento con il vino di Moretti che si possono ammirare e imparare su Youtube. L'azienda è riuscita a portare i suoi vini ai livelli internazionali (Stati Uniti, Europa, Giappone, Messico) e al top delle classifiche di numerose guide enologiche italiane ed internazionali.

Oggi Moretti vanta 13 ettari vitati, 55.000 bottiglie e una linea di sette vini interessanti, tra cui il recente Sagrantino Vignalunga 2006, il cui nome deriva dalla forma della vigna che si è naturalmente allungata quasi cercando l’esposizione e la ventilazione migliori. Un Cru da vigneto ultraquindicenne ubicato oltre i 400 metri di altitudine (la più alta dell’areale della denominazione  Sagrantino di Montefalco), con esposizione sudovest grande meno di un ettaro, con suolo argilloso e calcareo. Dopo l’affinamento in tonneau francesi ed americane per 2 anni, seguiti da 6 mesi in bottiglia, il vino si presenta elegante, seducente nel colore rosso rubino, con note di confettura di frutti di bosco, spezie, cioccolato alla menta e una scia di tabacco. Il tannino è raffinato e perfettamente integrato nell’ottima struttura. Si rivela divino quando viene abbinato con cinghiale in salmì.

Moretti Omero
San Sabino, 19
Giano dell'Umbria (PG)
Tel. 0742 90426
www.morettiomero.it
info@morettiomero.it
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Stampa la pagina