Bibenda
Saké
Il saké si identifica da sempre, nell’immaginario collettivo, con il Giappone, paese in cui la bellezza è uno stato iniziatico perseguito,meritato e raggiunto con una lunga ricerca.
TORNA ALLA DIDATTICA
Posti limitati per il Corso sul sakè, la bevanda alcolica a base di riso che in Giappone esiste fin dal 300 a.C., come testimonia anche un documento antico dove viene menzionato per la prima volta. Il sakè non è solo la bevanda nazionale nipponica, ma la chiave d’accesso ad una cultura composta, elegante e molto articolata che attraverso questi 4 incontri tenteremo di avvicinare. Per i giapponesi il sakè non è solo una bevanda, ma la storia stessa del Giappone. Le geishe lo usavano come elisir di bellezza, mentre oggi inizia ad acquisire importanza anche nelle capitali europee, merito forse, di una moda del momento o per l’affermarsi di un nuovo status symbol, è diventato l’alternativa trendy ai distillati.
Antonella Anselmo e Giuliano Lemme, affermati docenti della Fondazione Italiana Sommelier ed esperti del Paese del Sol Levante,  ci guideranno attraverso la geografia del paese, la cultura di questa bevanda, la sua storia, le tecniche di produzione e fermentazione.
Ogni lezione culminerà con l’assaggio di 3 sakè, scelti in assonanza al tema della lezione.

La Fondazione Italiana Sommelier ha il piacere di comunicarvi che il suddetto percorso culturale è patrocinato dalla Fondazione Italia Giappone, ente rappresentante delle istituzioni italiane (Ministero degli Affari Esteri, i Ministeri dei Beni Culturali, dello Sviluppo Economico, delle Politiche Agricole, l'ENIT, l'Unioncamere ecc.) per lo sviluppo della cultura giapponese in Italia, con sede a Roma.

IL MATERIALE DIDATTICO
Il Manuale l’ABC del Sakè e un quaderno con le schede di degustazione.
TEMI DEGLI INCONTRI
TEMI DEGLI INCONTRI
INFO E COSTI
INFO E COSTI