Corsi
Corsi di Birra, Olio, Barman, Vino e tanto di più...

A Corato / Corso Champagne & Champagnes

Dal 6 Ottobre 2020 fino al 15 Dicembre 2020. Unico turno dalle 20 alle 22,30


Puglia
Fotografia
Lo Champagne: il vino più importante del mondo analizzato e sviscerato in un percorso didattico unico. Otto lezioni di approfondimenti storici, tecnici e organolettici per toccare con mano la realtà vitivinicola che continua a mantenere il primato assoluto di vendite, blasone e numero di appassionati.
Massimo Billetto autorevole ambassadeur du Champagne della Fondazione Italiana Sommelier, ci guiderà attraverso la geografia della regione Champagne, dalla Montagne de Reims, a la Vallée de la Marne, dalla Côte des Blancs per arrivare all’interessante e più giovane realtà dell’Aube.
 
Ogni lezione culminerà con l’assaggio di 6 vini, scelti in assonanza al tema della lezione.
 
 I TEMI DEGLI INCONTRI

3a Lezione / 6 Ottobre 2020: La Vallée de la Marne. Da Hautviller ad Aÿ, la nascita del mito del terroir.
 
4a Lezione / 27 Ottobre 2020: La Montagne de Reims (parte prima). Da Ambonnay e Bouzy a Trépail, il calore e la forza.

5a Lezione / 24 Novembre 2020: La Montagne de Reims (parte seconda). Da Verzenay e Verzy a Vrigny: la tensione dell’eleganza.

6a Lezione / 1° Dicembre 2020: La Côte des Blancs. Da Chouilly a Cramant, da Avize a Vertus: un viaggio nella mineralità.

7a e 8a Lezione / 15 Dicembre 2020: L’Aube. Dalla periferia della nobiltà, la grande sfida biodinamica. Lo Champagne come status-symbol.  Le grandi Cuvée Prestige.
 

IL MATERIALE DIDATTICO
Libro Champagne & Champagnes, Bibenda Editore
Quaderno vademecum con le schede per l’analisi sensoriale dei vini
Attestato di partecipazione al Corso
In allegato: la Carta dei vini del Corso

Per tutte le informazioni contattare il Presidente del Comitato Organizzativo della Puglia Giuseppe Cupertino al tel. 339 8384455 o mandare una mail a presidente@fondazionesommelierpuglia.it
 
 L'iscrizione ai Corsi è strettamente personale, pertanto, in caso di assenza, non è assolutamente possibile farsi sostituire da qualcun altro. Per partecipare al corso bisogna essere iscritti alla Fondazione Italiana Sommelier .
 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Stampa la pagina