Bibenda la Rivista

Numero 41

BIBENDA La Rivista nata per rendere più seducenti la cultura e l'immagine del vino

Giugno 2012

 


Pasta ripiena: Tortellini, Ravioli, Agnolotti e loro confratelli / Daniele Maestri 

 

46° Congresso Nazionale di Associazione Italiana Sommelier
 
I Sodi di San Niccolò / Alessandro Brizi 
 
Duca Sanfelice, un sorso di Mediterraneo / Paolo Lauciani 
 
Cantine che fanno gruppo / Claudia Chiarotti 
 
A Palari è l’uomo del Faro / Daniela Scrobogna  
 
Castello delle Regine / Alessandro Brizi 
 
Bibenda Day 2012, le nostre emozioni per chi non c’era 
 
L. Mallozzi / M. Billetto / P. Lauciani / D. Scrobogna / D. Maestri
 
Alain Brumont, una vita per il Tannat / Xenia Schneider
 
Forstmeister Geltz Zilliken / Giovanni Ascione 
 
Olio d’Italia / Sandro Vannucci / Claudia Chiarotti
 
Distillati &... / Paolo Lauciani 
 
Per tutte le insalate intorno ai 10 euro / Paola Simonetti
 
Magazzino delle Emozioni / Redazione
 
Appunti di degustazione / Alessandro Brizi
 
EDITORIALE

VENITE A TROVARCI A ROMA. UN’OCCASIONE UNICA / di Franco M. Ricci

I Sommelier d’Italia sono tanti. Tutti, nessuno escluso, consapevoli che essere Sommelier cambia la vita. Sommelier non è quando decidi di aprire bottega e di proporre vino. Sommelier non è un mestiere. Sommelier è per te stesso, Sommelier è per sempre. 

 

L’idea del lavoro, è un’idea come un’altra, ma soltanto dopo realizzi il tuo essere Sommelier per sapere se spiegare, raccontare, scrivere, godere, trasmettere, vendere. 
È stato con lungimiranza che l’Associazione Italiana Sommelier ha sin dalla sua nascita promosso e praticato intensamente la Cultura del Vino. 
Il vino, fondamentale tramite di una cultura elegante ed emozionale, è l’elemento che più di ogni altro asseconda amicizie, unisce le passioni e rende fiducia nella vita. 
 
Questo vogliamo dimostrare, con un programma fitto di 33 eventi in due giorni e la presenza di 530 
Aziende! Così ci accingiamo a preparare un Congresso Nazionale indimenticabile. 
 
Due Convention, due differenti temi molto attuali, sui quali l’Associazione Italiana Sommelier vuole dibattere per restituire solide certezze a quel mondo di appassionati cresciuto con il successo del Vino di Qualità nel nostro Paese e con il successo della stessa Associazione. Perché qualunque crescita subisce distorsioni: in ogni successo c’è l’insuccesso. Tentiamo di capire per andare avanti. 
 
Due Giornate traboccanti di esperienze sensoriali. Molte le degustazioni proposte. Tutte, per temi e qualità, sono destinate a rimanere esperienze uniche nella storia passata e presente dello studio del vino. 
 
Due Giornate da trascorrere in “Piazza Italia”, un’Italia del Vino da noi selezionata per essere assaggio e mercato. Un’opportunità di incontro con oltre 295 Produttori. 
 
Due Giornate per assaggiare e gustare anche i cibi della nostra terra e delle nostre tradizioni con la presenza di produttori selezionati da Gianfranco Vissani e dalla nostra Redazione di Bibenda Ristoranti: dal pane al gelato artigianale, passando per formaggi e salumi, distillati e caffè, non mancherà nulla. 
 
Per questi motivi e per altri ancora, venite a trovarci a Roma per un’occasione unica. 
Ci occuperemo di Voi. Con tutto l’amore possibile. 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Stampa la pagina