Bibenda
Bibenda la Rivista N.1
INDICE DEI NUMERI
Numero 1
Numero 1
Aprile/Maggio 2002
Servizio di copertina: FAIV DABLIU' / di Franco M. Ricci
Franco Ricci
EDITORIALE
FAIV DABLIU' / di Franco M. Ricci

Un nuovo impegno, tutto nuovo e diverso.

Con il tradizionale entusiasmo che è con me, compagnia garbata di volontà e certezze.

Sono state le grandi esperienze di comunicazione del vino a portarci fin qui. È il momento giusto per scrivere del vino, nel miglior modo possibile.

Come. Una regola del giornalismo inglese è quella delle "faiv dabliù". Le 5 V doppie: why, when, who, where, what. Quasi un gioco che regola la costruzione di un articolo. Perché, quando, chi, dove, come?

Perché Bibenda? Perché aggiungere altra carta alla carta che giornalmente viene prodotta nel mondo dell'enogastronomia? In un momento, poi, in cui si pensa che il multimediale possa avere il sopravvento.

Perché c'è in giro un grande bisogno di indipendenza, c'è bisogno di una rivista che, senza nessun pregiudizio, nessuna simpatia, racconti il nostro mondo con un linguaggio semplice, senza paura di banalizzare, ma per allargare il numero degli amici facendoli accostare al mondo del vino con nuovo entusiasmo. E con arte.

Quando? Un paio d'anni fa. Un'idea, qualche parola con i compagni di redazione di DUEMILAVINI il libro guida ai Vini d'Italia, e poi molte riunioni per definire le scelte.

Chi ci sta all'impresa? Tutti e con entusiasmo. Quello stesso che ci ha unito nella grande amicizia con il vino. Amicizia senza preamboli, vera e leale.

Oltre a questa fantastica "pattuglia", stupende firme del giornalismo del vino hanno detto sì a rendere Bibenda, giorno dopo giorno, unica nel suo genere. In modo del tutto indipendente. Senza pubblicità del vino, senza soccombenze editoriali o associazionismi perversi. I padroni del giornale sono i suoi lettori, per parafrasare Montanelli.

Dove realizziamo Bibenda? Nella redazione che ha visto nascere un "Sommelier Italiano" rinnovato, una DUEMILAVINI di successo e tanto di più. Nel nostro salotto privilegiato del vino e del cibo, all'Hilton di Roma, dove da sempre è possibile degustare le grandi etichette del mondo, partecipare a presentazioni, dibattiti, conferenze e seminari. Un club che rinnoveremo con i nostri amici lettori, siano essi appassionati, produttori, sommelier o curiosi, per parlare di vita e di vino.

Come? Bibenda nasce per piacere, per attrarre con la sua sensualità ammiccante, ma è pensata per rispondere alle necessità di un pubblico esigente, per questo ospiterà molte proposte del vino del mondo nelle descrizioni e nelle degustazioni, con ampi servizi sulle varie realtà enografiche.

Comunicheremo anche le nostre emozioni, quelle ricevute dai vini dell'eccellenza, informandovi delle novità, frutto di una capillare ricerca.

E poi i servizi speciali, i commenti e i suggerimenti sulla tecnica della degustazione e sul "matrimonio d'amore".

Bibenda è anche una rivista con le istruzioni per l'uso, per fornirvi, senza pregiudizi, un utile strumento di conoscenza.

Bibenda è la quadratura del cerchio. E poi è bella. Riuscirà a farsi conservare nel posto giusto della vostra casa. Ed è per questo che puoi darle del tu.

Con un grande abbraccio.
 

Franco Ricci

Aglianico, antico legame con la Terra / Luigi Moio

New Zealand / Redazione

Il vitigno che venne dal freddo / Stefano Milioni

Il fenomeno San Patrignano / Andrea Muccioli / Franco Ricci

Intervista ad Antonella Clerici / Paola Simonetti

Il Brunello di Montalcino / Edward Steinberg / Massimo Billetto

Comunico il vino / Claudio Maffei

A Pietravairano c'è la Caveja / Paola Simonetti

Bianchi, in perfetta armonia con il legno / Daniela Scrobogna

Mezzo pieno, 1/2 vuoto / Paolo Driveri 

Barbera d'Alba 1999 / Fabio Gallo

Sigari & distillati: armonia di sensazioni / Massimo Billetto e Paolo Lauciani 

Intensità e persistenze / Rossella Romani

Magazzino delle emozioni / Redazione

La qualità intorno ai 10 euro / Redazione

Appunti di degustazione / Redazione