Notizie
Home > Notizie > Assisi, Orvieto, Offida... Sono vive! (Assisi, Orvieto, Offida... these cities are still alive!)

Assisi, Orvieto, Offida... Sono vive! (Assisi, Orvieto, Offida... these cities are still alive!)

e tanti altri Paesi di Umbria, Marche, Abruzzo e Lazio sono vivi e i loro ristoranti aperti per le fantastiche arcinote specialità di luoghi che continuano a farci sognare. Enoteche per la degustazione dei vini famosi di zone eccellenti.

Franco M. Ricci
Eppure c'è un deserto spaventoso. Mancano gli amici che hanno popolato i luoghi di indicibile bellezza e straordinaria qualità di offerta. Ragazze e ragazzi pronti a servire la loro cultura alla gente che non c'è.
 
Noi critici enogastronomici sempre pronti a raccontarvi le nostre scoperte per regalare un’emozione in più ad una vita che ne reclama per essere considerata tale.
 
Noi critici del lavoro di donne e uomini che fanno la storia delle nostre tradizioni e delle diversità che offre un'Italia ricca, ricchissima, la più ricca del mondo di meravigliosi frutti della terra e della manipolazione antica e moderna dell'uomo.
 
Noi critici sempre pronti ad esaltare il lavoro quotidiano di artisti della bottega e fare il pollice verso agli artisti della televisione. Sempre pronti a consigliare il meglio di un lavoro di ricerca e non certo quello dello spadellamento finto, ingeneroso e imbecille negli schermi di internet e della tv.
 
Noi non possiamo che assicurarvi che BIBENDA Assisi è sempre aperta e Nila vi offre il meglio del mondovino.
Noi vi assicuriamo che anche i ristoranti di Orvieto sono aperti, a cominciare da I Sette Consoli di cui parliamo nella nuova rubrica dedicata a quei cuochi che sono presenti soprattutto in cucina e lontani dai riflettori.
Noi vi garantiamo che anche i ristoranti di Civitella del Tronto sono aperti, come Zunica 1880, così come sono aperti La Bandiera e Il Ritrovo d'Abruzzo a Civitella Casanova.
Non facciamoci condizionare da paure davvero ingiustificate, ma andiamo in questi posti, acquistiamo i prodotti locali, anche questo può aiutare la ripresa di località deliziose come Offida e Osimo.
 
Noi oggi siamo ancor di più convinti del piacere di frequentare quei posti dove il vino e il cibo non si vendono, ma dove si spaccia la felicità.
Fotografia
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Stampa la pagina