Fondazione Italiana Sommelier
La nostra pagina Facebook Il nostro canale Youtube
BIBENDA la guida
Guida ai Migliori Vini, Grappe e Ristoranti d’Italia

BIBENDA la Guida

Vini, Grappe, Oli, Birre e Ristoranti d’Italia
TESORI D’ITALIA

Bibenda 2016
Edizione tutta nuova la 2016 per la storica Guida BIBENDA, da diciotto anni il testo di riferimento per il mondo del Vino, dai professionisti agli appassionati, e non solo, giacché da qualche anno raccoglie anche le migliori Grappe, i migliori Ristoranti e, dalla presente edizione, anche le più significative aziende di Olio Extravergine di Oliva e i più quotati birrifici artigianali del Paese: insomma, tutti i Tesori d’Italia.



L’OPERA
BIBENDA LA GUIDA 2016, disponibile in versione digitale online per 365 giorni è l’unica in Italia nel suo genere e, come ogni anno, la più completa del settore nonché la sola che si pone come strumento formidabile per il turismo di settore, poiché si ha sottomano, in un unico testo, tutta la realtà enogastronomica del Bel Paese. La scelta digitale è stata non solo dettata dai tempi ma sopratutto dalla consapevolezza, attraverso le nuove tecnologie disponibili, di poter offrire molto di più ai nostri lettori, con collegamenti diretti ai siti web delle cantine, dei frantoi o dei ristoranti, con l’accesso alle mappe di Google e inoltre con possibilità di ricerca quasi infinite che vanno dall’abbinamento al vitigno, passando per enologo, vino, denominazione ecc. oltre ad altre funzionalità che letteralmente incolleranno tutti allo schermo di pc, tablet o smart phone. Un’opera a portata di click e onnicomprensiva del meglio del Made in Italy enogastronomico, delle Grappe, delle Birre artigianali e dell’Olio Extravergine di Oliva che racconta, regione per regione e località per località non solo i prodotti, vini o birre che siano, ma anche gli uomini e le donne che li realizzano, le tecniche utilizzate, le tradizioni così come le novità che hanno reso unici tali beni e, dulcis in fundo, quel legame intimo con la dimensione rurale o artigianale, nel caso delle birre, del territorio di riferimento. Tornando alla pura funzionalità dell’opera, BIBENDA LA GUIDA 2016 è uno strumento capace di seguire i consumatori, gli appassionati e i professionisti del settore ovunque: una cultura “senza peso” insomma, data la dimensione digitale, sempre a portata di click e la sola capace di raccontare tutti insieme gli autentici Tesori d’Italia.

I NUMERI
Una pubblicazione da grandi numeri, imponente nelle cifre che sono l’immagine dettagliata di un’Italia che produce, cresce, si fa amare e conoscere, vende all’estero ma non dimentica i territori locali, una sorta di macro filiera dell’eccellenza che è il biglietto da visita più chiaro e bello del Paese. Le Aziende del vino recensite sono 1.900 e 25.000 i vini degustati con circa 900 finalisti e 591 premiati con i 5 Grappoli, la valutazione dell’eccellenza, per 524 Aziende e i Migliori 10 Vini secondo BIBENDA 2016. Come sempre, per i vini premiati con i 5 Grappoli è stata pubblicata l’etichetta. Sul versante Grappa sono state recensite 33 Distillerie, per 32 Grappe premiate con i Cinque Grappoli, mentre 225 sono i produttori di Olio Extravergine di Oliva, per 73 realtà premiate con le Cinque Gocce. I Birrifici artigianali contano 235 presenze con 15 premiati come Birrificio dell’Anno. I Ristoranti sono 1.900, 24 meritevoli dei 5 Baci, ovvero il massimo riconoscimento della qualità della loro cucina, dell’accoglienza e della proposta dei vini, mentre 17 sono i locali che si sono aggiudicati il titolo di Ristorante dell’Anno, riservato a quelle realtà che hanno stupito per la significativa evoluzione riscontrata nel corso del tempo.

LE SCHEDE
Al netto delle novità dell’Edizione 2016 la struttura della Guida rimane sempre quella originaria e originale che accompagna i nostri lettori da diciotto anni a questa parte. Centrale lo spazio dedicato al racconto delle aziende dei vini, con i dati sulla cantina (indirizzo e recapiti, anno di fondazione, proprietà, nome di chi fa il vino, agronomo, regime di conduzione agricola, bottiglie prodotte, ettari vitati, vendita diretta dei prodotti, possibilità di visitare l’azienda e come arrivare) e il racconto dell’azienda in una specifica introduzione alle degustazioni che mette in luce storia, avvenimenti e novità della maison. Ugualmente ampie ed esaustive infine, con la descrizione di opere, prodotti e uomini, le sezioni dedicate alle Grappe, all’Olio Extravergine di Oliva, alle Birre e ai Ristoranti.

LE INFORMAZIONI TECNICHE
Cuore pulsante di ogni scheda sono le degustazioni dei vini, dettagliate e ricche per ciascuna etichetta prodotta, con le consuete indicazioni sulla denominazione di origine, i numeri di produzione, i vitigni utilizzati, la gradazione alcolica, il prezzo indicativo di vendita in enoteca, il potenziale di conservazione, le tecniche di cantina e l’abbinamento.

LE VALUTAZIONI
I campioni vengono descritti utilizzando il metodo di degustazione di Fondazione Italiana Sommelier e valutati in Grappoli, corrispondenti a fasce di punteggio da 2 a 5:

Tabella Valutazione Grappoli
Grappoli Descrizione Punteggio con il metodo
Fondazione Italiana Sommelier
2 Grappe di medio livello e piacevole fattura da 74 a 79 centesimi
3 Grappe di buon livello e particolare finezza da 80 a 84 centesimi
4 Grappe di grande livello e spiccato pregio da 85 a 90 centesimi
5 Grappe d’eccellenza da 91 a 100 centesimi

La valutazione d’eccellenza per BIBENDA si colloca da 91 centesimi in su. Ed è per questo che anche i vini valutati 4 Grappoli rappresentano, nella loro fascia da 85 a 90 centesimi, prodotti di grandissima qualità. I vini premiati per aver raggiunto il traguardo dei 5 Grappoli sono facilmente individuabili nell’opera per la pubblicazione delle corrispondenti etichette.

Le Valutazioni delle Grappe
Sempre i Grappoli rappresentano il criterio di valutazione delle Grappe e anche in questo caso il giudizio d’eccellenza è pari o superiore a 91 centesimi. Come per i vini, anche le Grappe 5 Grappoli prevedono, nell’opera, la pubblicazione dell’etichetta corrispondente. Tutte le Grappe sono corredate di degustazione e informazioni tecniche come le bottiglie prodotte, le vinacce utilizzate, la gradazione alcolica, il prezzo indicativo di vendita in enoteca ecc.

Tabella Valutazione Grappe
Grappoli Descrizione Punteggio con il metodo
Fondazione Italiana Sommelier
2 Vini di medio livello e piacevole fattura da 74 a 79 centesimi
3 Vini di buon livello e particolare finezza da 80 a 84 centesimi
4 Vini di grande livello e spiccato pregio da 85 a 90 centesimi
5 Vini eccellenti da 91 a 100 centesimi

Le Valutazioni delle aziende produttrici di Olio Extravergine di Oliva
Nella sezione Olio, rappresentata da oltre 220 aziende, si è voluto sottolineare la qualità di queste ultime nel trasformare la nobil drupa. Un’indicazione di qualità non ai singoli prodotti, come nel caso dei vini o delle Grappe, ma, stante anche la pessima campagna olearia del 2014-2015, al valore complessivo della realtà produttiva in questione, nella consapevolezza che, da una buona azienda non potrà mai derivare un cattivo olio. Il simbolo della qualità per i produttori di extravergine sono le gocce verdi, così le 5 Gocce identificano le Aziende dell’Eccellenza, le 4 Gocce le Aziende di Grande Livello e Spiccato Pregio e le 3 Gocce le Aziende di Buon Livello.

Le Valutazioni dei Birrifici e Microbirrifici artigianali
Per quel che concerne invece le birre si è voluto evidenziare, attraverso un premio e un simbolo speciale, quei Birrifici che ci hanno particolarmente attratto ed emozionato nella loro evoluzione e nella loro complessiva produzione. Tale riconoscimento è caratterizzato dal particolare logo di Birrificio dell’Anno 2016

Le Valutazioni dei Ristoranti
Venendo infine alla sezione dedicata ai Migliori Ristoranti d’Italia segnaliamo che per evidenziare la qualità, legata al prestigio della cucina, all’ambiente e alla proposta dei vini, vengono usati i Baci. Una simbologia che consente di premiare in maniera accademica il Ristorante che è stato visitato per i nostri lettori.

Tabella Valutazione Baci
Grappoli Descrizione
2 Ristorazione da provare per la finezza e l’attenzione alle tradizioni
3 Ristorazione impegnata e luoghi particolarmente accoglienti
4 Vale il viaggio, ristorazione elevata
5 Luoghi dell’eccellenza

Con il riconoscimento di Ristorante dell’Anno sono altresì segnalati quei locali che, a prescindere dalla valutazione in Baci, hanno particolarmente colpito per la formidabile crescita rispetto alle precedenti visite.

La Redazione
Il Direttore della pubblicazione è Franco M. Ricci, Presidente di Fondazione Italiana Sommelier, di Worldwide Sommelier Association e Direttore di BIBENDA. La realizzazione di BIBENDA LA GUIDA è curata da Paola Simonetti, Caporedattore di BIBENDA, che coordina e gestisce una squadra composta da 40 collaboratori, tutti Sommelier. Per garantire l’attendibilità e la veridicità delle valutazione, la redazione della sezione Ristoranti è, come sempre, coperta da anonimato.

BIBENDA LA GUIDA 2016 è un’offerta unica, la più ampia che si può mettere a disposizione sul mercato della comunicazione della cultura enogastronomica, olearia, brassicola e della Grappa in Italia.

BIBENDA LA GUIDA 2016 è il progetto online più grande del mondo sul made in Italy.

Clicca qui per scoprire come avere BIBENDA LA GUIDA 2016.
Stampa la pagina