Notizie
Home > Notizie > Una maledetta giornata

Una maledetta giornata

Buongiorno per tutto il giorno! Con queste parole Ettore salutava allegro i colleghi, gli amici, i clienti. Invece, proprio un giorno che doveva essere buono, ha cancellato la vita del sorridente maître dell'hotel Rome Cavalieri.

Franco M. Ricci
FotografiaÈ stata quella particolare giornata dentro il "contenitore" del balordo e irragionevole tempo d'Abruzzo. Quei giorni terribili.
 
In uno di quei giorni Ettore era andato a trascorrere la sua giornata di riposo dal lavoro a Campo Felice, un po' distante da quei danni noti e arcinoti.
 
Quella giornata se l'è portato via.
 
Con lui i 5 uomini del soccorso. Infermo e soccorritori sono morti con l'elicottero che cade.
 
Ettore Palanca era affascinante vederlo dirigere l'orchestra del brunch domenicale al Rome Cavalieri, da una parte sembrava che Anthony Jaffa, il pianista nero, lo accompagnasse nel suo splendido repertorio.
 
Bello, gentile, affabile, amichevole, professionale di più, ricordo i suoi suggerimenti che non segnalavano soltanto un piatto oppure un altro, elargivano curiosità e momenti di vita, similitudini che accarezzavano la nostra ospitalità.
 
Ettore era un nostro Sommelier, un Maitre di mestiere, antica parola che mi piace rispolverare perché si addice a chi ci crede fino in fondo, al lavoro, al rapporto con i clienti, al contatto con la cucina, al contorno della sala.
 
Lui ci credeva, eccome.
 
Ettore era padre e marito di Roberta che svolge il suo lavoro al Front Office dell'Albergo e che noi continueremo ad amare.
 
Ma lui ci manca e ci manca tanto, ...!
 
La sua assenza la sentiremo tutti per tanto tempo, il dolore ci accompagnerà per sempre e per sempre pregheremo il Signore che lo tratti bene. Come noi facevamo quando lo salutavamo con amicizia ilare e con rispetto.
 
Il nostro pensiero di condoglianze va ai suoi compagni di lavoro di tutti giorni, ad Alessandro Cabella Direttore dell'Albergo e a Paolo Lenci Direttore della Ristorazione.
 
A Roberta e a suo figlio Giulio l'abbraccio forte che non finirà mai.
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Stampa la pagina