Notizie
Home > Notizie > La Cuvee senza accento

La Cuvee senza accento

Manlio Giustiniani
Dal n.180 di
Fotografia

Champagne ricco di stile e di eccellente qualità, simbolo della Maison Bollinger
Prodotto in circa 2 milioni di bottiglie, fino al 1911 questo champagne si chiamava Feuilles Dorees  non millesimato, per via del colore della “coiffe”, ma in quell’anno, Georges Bollinger scelse il nuovo nome  in collaborazione con Harry J. Newman, che era un associato della  Mentzendorff & C°, importatore della Bollinger nel Regno Unito.
Il 30 giugno 1911 quest’ultimo annuncio’ in inghilterra che lo Champagne non millesimato di Bollinger si sarebbe chiamato  “Special Cuvée”, veramente molto special, scritto all’inglese senza accento.  
Dal 2013 si presenta con la nuova bottiglia che permette miglior contatto con I lieviti durante I 3 anni di riposo sui lieviti. Tale bottiglia datata “1846”, sparita per circa 160 anni e ritrovata nei labirinti delle cantine Bollinger, ha inspirato il design della nuova bottiglia, unica in Champagne che da poco si trova anche in formato Jeroboam. 
 


Questa nuova forma della bottiglia ottimizza la qualita’ delle cuvées Bollinger e l’avvicina al perfetto bilanciamento di una piccola magnum con un collo piu’ sottile e una base piu’ larga, cio’ rallenta lo scambio di ossigeno e offre una qualita’ del vino superiore.  
I vini provenienti per 85% da villaggi Grand Cru e Premier Cru vinificati in legno, l’alta percentuale di uve Pinot Noir garantiscono il carattere e lo stile della Maison ricreando anno dopo anno una cuvée  con una costanza di stile e qualita’.
L’ assemblaggio e’ composto da un 60% Pinot Noir, 25% Chardonnay e 15% Pinot Meunier, con circa il 70/80% del vino proveniente dall’ultima vendemmia e il resto dai vins de reserve, questi sono conservati nelle cantine sotterranee solo in magnum tappate con il sughero e lasciate maturare tra i 5 e 12 yrs prima di comporre l’assemblaggio. Poi il vino riposa 3 anni sui lieviti e fermenta in tini di acciaio termo controllati con svolgimento della fermentazione malolattica, che rende il vino piu’ morbido e rotondo. Remuage e degorgement sono automatizzati, e dopo essere dosato tra  7 e 9 g/l riposa 3 mesi in bottiglia.



Special cuvee
60%Pinot noir 25%Chardonnay 15% Pinot Meunier
Base 2011 con il 20% di Vins de Reserve del 2009 e 2010 e un 5% di Vins de reserve degli ultimi 15 anni.
Champagne di carattere, complesso all’olfatto, delicatamente vinoso, ma fresco con aromi
di frutti rossi come la framboise, fiori bianchi ma anche fruttato di pesca, pera e mela fino alla frutta matura, il tutto su una base di agrume rosso e mineralita’, poi speziato, note di panificazione, noce fresca, pepe, un po’ grille’ e fini tostature, il tutto in un affascinante ed emozionante intreccio
Bollicine molto fini ed eleganti, bocca dolce con una bella freschezza ed acidita’ con l’accento aromatico scuro dei frutti rossi piccoli, legati al pinot noir con un’ acidita’ fruttata che rende la beva dinamica. Lungo e consistente, intenso e completo, eqilibrato ed elegante, con ritorno del confetto alla mandorla ed erbe aromatiche.
Possiamo dire che e’ uno Champagne dal corpo pieno e secco, con il fruttato del Pinot Noir in evidenza, classicamente boise’  e una lunga persistenza nel palato che lascia una scia sapida e minerale a chiudere il tutto.

Questo stile e i segreti della Maison hanno permesso che la Special Cuvée sia da sempre considerata uno Champagne leggendario nella  categoria dei non millesimati.


Bollinger
Ay - Francia
www.champagne-bollinger.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Stampa la pagina