Notizie
Home > Notizie > Ci sarà pure un perché

Ci sarà pure un perché

Franco M. Ricci
Dal n.125 di
Fotografia

Se qualcuno dalla Puglia, dal Veneto, dalla Lombardia, dal Friuli Venezia Giulia viene a fare il Corso per Sommelier a Roma e dopo ogni lezione per 52 volte va a dormire in un Bed & Breakfast vicino l’Università. Se qualcuno dal Giappone si prende una “vacanza” di un anno e mezzo per fare la stessa cosa e se molte ragazze e ragazzi fanno più di 100 chilometri dalla Toscana, dalle Marche, dall’Abruzzo, per venire e poi altrettanti per tornare a casa, per partecipare ai 52 incontri del Corso di Sommelier di Roma ci sarà pure un perché.

Perché la qualità - finalmente - vince forte sull’approssimazione e sul becerume. La professionalità, bandiera alta di Fondazione Italiana Sommelier, è sempre stata, da sempre, da oltre 30 anni qui all’Hotel Cavalieri di Monte Mario e nelle province del Lazio da noi dirette, il filo conduttore dell’impegno nell’educazione al Vino di qualità.

Gli amici che si affannano ad organizzare cose che evocano il pressappochismo, alla “volemose bene” fanno del male al Paese.

Eppure, qualcuno si è affacciato sovente e per lungo tempo a vedere come si fa. Noi siamo stati sempre aperti, disponibili e contenti di farci imitare per il bene delle Istituzioni e per un’Italia più acculturata nella nostra materia. Eppure, sono sordi e ciechi, pronti solo – e se ne potrebbe davvero fare a meno - ad imitare male cose già esistenti, contravvenendo anche le più elementari regole deontologiche e per alcuni aspetti pure di legalità.

Mi sembra di assistere al lavoro di quelle persone che per pulire il pavimento nascondono la sporcizia sotto al tappeto.

Sono iniziati i nostri Corsi di Novembre nel Lazio e sono 548 i partecipanti, tra i quali ci sono quei giovani che abbiamo descritto qualche riga più su.

Anche in Umbria sono partiti 4 Corsi e nei prossimi mesi daremo vita ad una stupenda offerta di grande qualità per capire il Vino in Liguria, Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Toscana, Marche, Abruzzo, Molise, Puglia Campania, Calabria, Sicilia e Sardegna.

Insomma, credo che il perché sia uno solo, una proposta eccellente ad un prezzo migliore, con i migliori docenti, con i migliori vini.

Pensate che abbiamo forse scoperto che l’acqua messa sul fuoco si scalda?

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Stampa la pagina