Notizie
Home > Notizie > Ai Sommelier del Gruppo Servizi del Lazio

Ai Sommelier del Gruppo Servizi del Lazio

Franco M. Ricci
Dal n.114 di
Fotografia

Ricominciamo! È sempre festa quando, dopo una parentesi di lavoro se ne apre un'altra con ancora più energia ed entusiasmo di esserci, di appartenere e di essere protagonisti di un mondo di Cultura benevolente perché profondamente armonioso tra edonismo, formazione e intelletto.

Un altro anno insieme, diverso, carico di speranze, idee e attese.

Speranze di compattare sempre di più una squadra formidabile senza la quale la Fondazione Italiana Sommelier non potrebbe dimostrare la forza e il coraggio di assolvere ai suoi doveri istituzionali per l'affermazione della Cultura del Vino.

Idee, quelle che arrivano, sempre nuove e sempre utili, per realizzare avvenimenti, occasioni... Fatti e non parole, studio e comunicazione per adempiere al nostro grande Progetto.

Aspettative, quelle che proprio in questi giorni sentiamo maggiormente nel nostro cuore. Le attese di avere tra noi moltissime altre ragazze e moltissimi altri ragazzi, persone più o meno giovani che sentono vivo il desiderio di conoscenza del vino. Persone che decidono di frequentare il nostro Corso nella nostra Roma che amiamo profondamente, ma che è così difficile educare proprio a causa un'atavica arretratezza sul tema...

E anche nella nostra Regione, nella quale abbiamo aperto molti nuovi Centri per nuove opportunità.

Infine, l'elevarci a Fondazione ci ha consentito di diminuire notevolmente il costo del Corso di Sommelier: siamo passati dai 2.400 (del 1998) ai 1.800 a Roma e 1.400 in Provincia con il numero di lezioni molto più alto in assoluto di qualunque altro corso esistente in Italia.

Non per un motivo di carestia, ma per aver potuto usare meglio, praticamente e politicamente, le iniziative connesse al programma didattico.

Avrei desiderato fare una Riunione con tutti voi prima dell'inizio dell'Anno Sociale, ma siete tanti e tanti e questo significa che è davvero difficile avervi tutti insieme in una sola ora in un solo giorno. Quindi, con Ubaldo abbiamo pensato di vedervi Giovedì 18 Settembre dalle 15 alle 20 per un saluto, una parola e una stretta di mano. Desideriamo vedervi tutti, per questa ragione allestiremo un tavolo GRUPPO SERVIZI dove rinnoverete la vostra disponibilità di partecipazione e dove Ubaldo ed io saremo lieti di darvi il nostro abbraccio insieme al nuovo distintivo di stoffa. Potrete anche prendere i volantini dei nuovi Corsi per un messaggio importante ai vostri amici.

Grazie per la vostra attenzione, grazie di cuore.

Buon anno, ma la stretta di mano è fissata per Giovedì 18!

Franco M. Ricci

Presidente di Fondazione Italiana Sommelier

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Stampa la pagina