Degustazioni
Tutte le degustazioni nel Lazio di Fondazione Italiana Sommelier

A Roma / Festival Franciacorta

Banchi d’Assaggio dalle 16 alle 21,30 presso l’Hotel Rome Cavalieri - Via A. Cadlolo, 101

Lunedì 4 Dicembre 2017
Lazio - Sede centrale
Orario: 16:00 - 21:30 - Prezzo: 20,00 € Aggiungi al carrello
Fotografia
La sede di Fondazione Italiana Sommelier ospita come ogni anno il Festival del Franciacorta a Roma. Occasione unica in cui il Consorzio e le sue aziende proporranno un’incredibile degustazione di tutte le tipologie di: Franciacorta, Franciacorta Satèn, Franciacorta Rosé, Franciacorta Millesimato e Franciacorta Riserva. Cinquant’anni di storia, che passano dal primo riconoscimento ufficiale giunto nel 1967, con l’assegnazione della Denominazione di Origine Controllata al primo vino italiano, prodotto esclusivamente con metodo di rifermentazione in bottiglia, per arrivare alla successiva nascita del Consorzio Franciacorta, costituito nel 1990 a Corte Franca in provincia di Brescia, con conseguente assegnazione della Docg nel 1995.

Aziende presenti al Banco d’Assaggio

Antica Fratta - Barone Pizzini - Bellavista - Berlucchi - Fratelli Berlucchi - Bersi Serlini - Boccadoro - Bonfadini - Bosio - Ca’ del Bosco - Cà D'Or - Camossi - Cantina Chiara Ziliani - Castel Faglia Monogram - Castello Bonomi Tenute in Franciacorta - Castelveder - Cola Battista - Contadi Castaldi - Corte Aura - Ferghettina - Franca Contea - La Montina - Le Marchesine - Lo Sparviere - Marchesi Antinori Tenuta Montenisa - Marzaghe - Mirabella - Monte Rossa - Mosnel - Quadra - Ricci Curbastro - Solive - Tenuta Ambrosini - Uberti - Vezzoli Giuseppe - Ugo Vezzoli



Informazioni anche su www.franciacorta.net

Durante l’evento saranno esposte le opere del maestro artigiano Franco De Stefano, della collezione Napul’egg, l’uovo di Napoli, una gouache della città dipinta sopra un uovo, da sempre simbolo di Napoli, frutto di un misto di suggestioni tratte dalle mitiche vedute della Napoli del ’700 e dall’uso di materiali locali ricchi di simbologie.
 
Con la superficie sferica e tridimensionale, esaltata da un basamento in pietra lavica impreziosita da spolette di corallo, l’artista Franco De Stefano ridisegna nuovi punti di vista raccontando un passato straordinario, dove i luoghi meravigliosi, fanno da cornice. La solennità di questi scorci, dipinti magistralmente, mal si adeguano agli stereotipi dell’immaginario comune sulla città di Napoli fatta di “sole, pizza e mandolino” ma vogliono rappresentare una sperata rinascita dei luoghi dipinti, ricchi di particolari indimenticabili ed emozionanti di una città sempre sopravvissuta alle avversità e rinata anche dopo gli eventi più devastanti.
 


Prenotazione contestuale al versamento di € 20 a persona.
L’ingresso in sala di degustazione è consentito esclusivamente agli iscritti alla Fondazione Italiana Sommelier in regola con la quota associativa annuale. Eccezionalmente a questo evento gli iscritti possono venire accompagnati da due amici o clienti.


 
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Stampa la pagina