Bibenda
Notizie
Visualizza tutte le notizie
Il Messaggero del 4 ottobre
San Lorenzo e Rubinelli Vajol
Pubblicato il 04/10/2022
San Lorenzo - Montepulciano d’Abruzzo Aldebaran 2020La buona stella per cinque generazioni
Il 10 agosto del 1940 Giuseppe D’Amico, da poco rientrato dall’America dove è andato a cercare fortuna, sta ammirando il cielo stellato nel suo amato paesino abruzzese. La magia della notte di San Lorenzo lo avvolge e lo ispira: decide di mettere a frutto tutti i suoi risparmi e acquista i terreni per realizzare il sogno di diventare produttore di vino. Oggi, dopo più di ottant’anni, guidata dalla quinta generazione, l’azienda è una galassia produttiva da quasi un milione di bottiglie l’anno. La sua origine resta celebrata e ricordata nel nome e in diverse etichette che portano il nome delle stelle più luminose. Il Montepulciano dedicato ad Aldebaran appare di un lucente rosso rubino sfumato di porpora. Timbro olfattivo intensamente profumato di mirtilli, amarene, note di geranio, bacche di ginepro e un tocco boisé. Sorso strutturato, tannino deciso ma levigato, finale speziato. Costolette d’agnello con porcini arrosto.

San Lorenzo
Castilenti TE

Montepulciano d’Abruzzo Aldebaran 2020
Rosso Doc - Montepulciano 100% - 4 Grappoli: la Grande Qualità di Bibenda
Il Messaggero del 4 ottobre 2022
Rubinelli Vajol - Recioto della Valpolicella Classico 2015Uccellini golosi danno il nome alle uve locali
L’azienda si trova nella Conca del Vajol, zona storica della Valpolicella Classica. Per anni la piccola produzione è stata destinata al consumo familiare e al mercato locale, fino alla svolta del 2005, anno della trasformazione dal punto di vista tecnico e commerciale. In un percorso di crescita costante, i numeri parlano di settantamila bottiglie l’anno, perlopiù rossi, attendibili e  fedeli rappresentanti del territorio. Quindi Valpolicella Classico e Superiore, Amarone e il dolce Recioto. Curioso come le uve che compongono questo vino portino il nome degli uccellini golosi che vorrebbero divorarsele, ad esclusione della Molinara, detta anche e non a caso Ua Salà (uva salata). Si presenta di un bel rubino scuro e di ottima concentrazione. Profuma di confettura di more e ribes, viole appassite, cenni di cacao e tabacco dolce. Gusto dolce, morbido, adeguata freschezza e trama tannica setosa a bilanciare. Torta Sacher.

Rubinelli Vajol
San Pietro in Cariano VR

Recioto della Valpolicella Classico 2015
Rosso Dolce Docg - Corvina, Corvinone, Rondinella, Molinara, Oseleta - 4 Grappoli: la Grande Qualità di Bibenda
© RIPRODUZIONE RISERVATA