Bibenda
Notizie
Visualizza tutte le notizie
IL Messaggero del 3 Novembre / Nicola Bergaglio e Cesani
Pubblicato il 03/11/2020
Là dove il Gavi mostra la sua modernità
L’azienda è uno dei simboli del Gavi, piccola denominazione basata sulle uve Cortese estesa a Sud di Alessandria, a ridosso dell’Appennino Ligure, che negli anni ha dimostrato tutto il suo valore in termini di assoluta godibilità e di capacità di affrontare il tempo, grazie ad alcune delle sue etichette migliori. Tra queste ci sono quelle di Gianluigi Bergaglio, ormai a mezzo secolo di esperienza diretta in vigna. I suoi vini, così legati al bellissimo territorio collinare da cui hanno origine, sanno essere moderni più che mai, con la loro complessità mai a scapito della leggiadria. Ne è un archetipo il Minaia, dagli intriganti guizzi verdolini, profumi complessi di acacia, caprifoglio e biancospino su note minerali gessose, fuse a ricordi di uvaspina. Al palato è equilibratissimo, con freschezza e sapidità in evidenza. Perfetto su trancio di salmone con riduzione al cardamomo, spezia priva di quella tendenza amarognola comune alla maggior parte di esse.

Nicola Bergaglio
Gavi (AL)

Gavi del Comune di Gavi Rovereto Minaia 2018 
Bianco Docg – Cortese 100% - € 15 – 5 Grappoli: l’Eccellenza di Bibenda

Il Messaggero del 3 novembre 2020

L'azienda vanta la prima Doc d'Italia
Un’azienda con ben 70 vendemmie alle spalle, fondata negli anni Cinquanta da Guido e Annunziata Cesani, arrivati dalle Marche a Pancole, a un tiro di schioppo da San Gimignano. Qui, dopo un primo periodo di agricoltura di sussistenza, accompagnata dall’allevamento di pochi capi di bestiame, l’attività si è in seguito specializzata nella produzione di olio extravergine e di vino, Sangiovese e soprattutto Vernaccia, che si sarebbe di lì a poco fregiata della prima Doc d’Italia, arrivando a rappresentare oggi una delle massime espressioni qualitative della zona. Questa riserva mostra un manto paglierino con guizzi oro. Sfoggia meravigliose note di miele e zafferano, agrumi, note balsamiche e di erbe aromatiche. Immancabile connotazione minerale. Un vino complesso e strutturato, che saprà farsi particolarmente apprezzare se abbinato al risotto con lo zafferano di San Gimignano, spezia tra le più preziose che arricchisce il piatto di aromi particolari. 

Cesani
San Gimignano (SI)

Vernaccia di San Gimignano Sanice Riserva 2016 
Bianco Docg – Vernaccia 100% - € 18 – 5 Grappoli: l’Eccellenza di Bibenda 
© RIPRODUZIONE RISERVATA