Notizie
Home > Notizie > A Roma / Corso sui Distillati

A Roma / Corso sui Distillati

Unico turno. Dalle ore 20 alle ore 22,30 presso la sede della Fondazione Italiana Sommelier - Hotel Rome Cavalieri – Via Alberto Cadlolo, 101.

Fotografia
Giovedì 6 Dicembre 2018
Lazio - Sede centrale
Orario: 20:00 - 22:30
Prezzo: 600,00 €

I distillati (o acquaviti) si ottengono grazie alla concentrazione dell’alcol e degli aromi contenuti in un fermentato mediante la tecnica della “distillazione”. Nati da tradizioni molto antiche, hanno quasi sempre natali poveri, essendo originariamente il risultato del riciclaggio di una materia prima di scarto o d’avanzo. Oggi riescono invece a essere bevande raffinatissime e in grado di regalare, a chi sa apprezzarle e degustarle con consapevolezza e con moderazione, una sublime estasi sensoriale.
 
Vi proponiamo un corso completo sui distillati, coordinato e diretto dal nostro Paolo Lauciani – grandissimo esperto della materia e da sempre firma di Bibenda per la degustazione delle acquaviti – con la collaborazione di tutto lo staff dei docenti della Fondazione Italiana Sommelier.
Ogni lezione culminerà con l’assaggio di 6 distillati, scelti in assonanza al tema della lezione ed un piatto in abbinamento.
Da quest’anno la grande novità sarà quella di avvalerci in ogni incontro del parere tecnico della dottoressa Sara Farnetti, specialista in Medicina Interna, Ph.D. in Fisiopatologia della Nutrizione e del Metabolismo, approfondirà gli aspetti funzionali e metabolici dei distillati, un percorso di conoscenza e coscienza del loro consumo, quali scegliere e come associarli con altri alimenti. Un distillato o una base alcolica, può essere curativo combinato con alcune erbe medicinali, il whiskey fu addirittura venduto come medicamento, dietro presentazione di una prescrizione medica. E’ la dose che fa il veleno o il rimedio ed ogni distillato da sempre vede riconosciute proprietà medicali. La vodka protegge il cuore e stimola la creatività, la grappa risolve le tensioni muscolari, è analgesico dentale e coadiuvante dell’artrosi, il whisky migliora la digestione ed è un efficace soppressore dell’appetito.
 
PROGRAMMA DEL CORSO
 
1a Lezione > Giovedì 6 Dicembre 2018 / I distillati caratteri generali. La Grappa e l’Acquavite d’Uva. Storia della distillazione, Normativa, Classificazione, Tecnica di degustazione.
Intervento della Dott.ssa Farnetti: le proprietà, le caratteristiche nutrizionali, come funziona a livello metabolico per un impiego intelligente e funzionale. E’ la dose che fa il rimedio.
Degustazione di 4 Grappe e 2 Acquaviti d’Uva. In abbinamento: una selezione di formaggi e pani speciali.
 
2a Lezione > Giovedì 10 Gennaio 2019 / Il Cognac. Definizioni e normativa. Storia e tecnica di distillazione. Il territorio e le etichette. 
Intervento della Dott.ssa Farnetti: le proprietà, le caratteristiche nutrizionali, come funziona a livello metabolico per un impiego intelligente e funzionale. E’ la dose che fa il rimedio.
Degustazione di 6 Cognac. In abbinamento: una selezione di mignon salati e dolci.
 
3a Lezione > Giovedì 21 Febbraio 2019 / Gli altri distillati di vino. Armagnac, Brandy Italiano, Brandy Spagnolo.
Intervento della Dott.ssa Farnetti: le proprietà, le caratteristiche nutrizionali, come funziona a livello metabolico per un impiego intelligente e funzionale. E’ la dose che fa il rimedio.
Degustazione di 2 Armagnac, 2 Brandy Italiani, 2 Brandy Spagnoli. In abbinamento: una selezione di salumi e pizza bianca.
 
4a Lezione > Mercoledì 27 Marzo 2019 / Il Whisky. Definizioni e normativa. Storia e tecnica di distillazione. Il territorio e le tipologie: Single Malt e Blended. Gli “altri”: Irish Whiskey, Whiskey Americano, Whisky Giapponese.
Intervento della Dott.ssa Farnetti: le proprietà, le caratteristiche nutrizionali, come funziona a livello metabolico per un impiego intelligente e funzionale. E’ la dose che fa il rimedio.
Degustazione di 6 Scotch Whisky. In abbinamento: una selezione di salmone affumicato e grissini speciali.
 
5a Lezione > Mercoledì 15 Maggio 2019 / Gli altri Distillati. Vodka, Gin, Tequila, Distillati di Frutta.
Intervento della Dott.ssa Farnetti: le proprietà, le caratteristiche nutrizionali, come funziona a livello metabolico per un impiego intelligente e funzionale. E’ la dose che fa il rimedio.
Degustazione di 1 Vodka, 1 Gin, 1 Tequila, 1 Distillato di Frutta, 2 Calvados. In abbinamento: una selezione di mini-tartare di carne e pesce.
 
6a Lezione > Martedì 4 Giugno 2019 /Il Rum. Storia e tecniche di distillazione. Tipologie e territori: Rum-Ron-Rhum. Rum agricolo e Rum Industriale.
Intervento della Dott.ssa Farnetti: le proprietà, le caratteristiche nutrizionali, come funziona a livello metabolico per un impiego intelligente e funzionale. E’ la dose che fa il rimedio.
Degustazione di 6 Rum. In abbinamento: una selezione di pregiati cioccolatini e cioccolato fondente.
 
7a Lezione > Da definire / Venerdì e Sabato, Viaggio-studio e visita didattica presso una distilleria.
Stage tecnico con il maestro distillatore, che condurrà i partecipanti nel vivo del cuore della tecnica della distillazione. Degustazioni e seminari in loco.
Il programma del viaggio-studio, sarà fornito in dettaglio solo ai singoli partecipanti al corso durante lo svolgimento delle lezioni. Verrà definita con il Docente, l’organizzazione stessa con i relativi orari, appuntamenti e soste gourmet. La partecipazione a questa attività è da ritenersi a discrezione degli iscritti. Nessun accompagnatore sarà ammesso al viaggio-studio.
I costi del viaggio-studio sono esclusi dal costo del Corso e sono da intendersi a carico di ciascun partecipante, ivi compresa l’organizzazione e prenotazione di: spostamenti in treno, aereo o macchina (o altro mezzo), pernottamenti, pasti e mezzi di trasporto in loco. Unica eccezione sarà la Cena in Distilleria, che verrà offerta da Fondazione Italiana Sommelier a tutti i partecipanti al viaggio-studio.
In caso di improvvisa indisponibilità di uno o più distillati elencati nel programma, la Fondazione Italiana Sommelier si riserva il diritto di sostituire eventuali prodotti con etichette di analogo pregio.
 
Il materiale didattico in dotazione al Corso:
  • quaderno vademecum con le schede per l’analisi sensoriale dei vini
  • attestato di partecipazione al corso
  • libro La Grappa, Bibenda Editore
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Stampa la pagina