Notizie
Home > Notizie > Giovanni Manetti nuovo Presidente del Consorzio Vino Chianti Classico

Giovanni Manetti nuovo Presidente del Consorzio Vino Chianti Classico

Giovanni Manetti nuovo Presidente del Consorzio Vino Chianti ClassicoGiovanni Manetti, proprietario di Fontodi, è il neo presidente del Consorzio Vino Chianti Classico, nominato all’unanimità dal nuovo CdA. Raccoglie il testimone da Sergio Zingarelli, alla guida di Rocca delle Macìe, e da oggi sarà  lui a condurre il Gallo Nero attraverso le tante sfide di un mercato proiettato sempre più in una dimensione di concorrenza globale.
Tanti i progetti che lo attendono nel prossimo triennio, tra i quali prioritari saranno l’avanzamento dell’iter per la candidatura Unesco come paesaggio culturale del Chianti Classico e la governance del Distretto Rurale del Chianti  in intesa con i Comuni del territorio, un organismo che si pone di essere il punto di riferimento per le politiche di sviluppo locali. Ad affiancarlo saranno i vice presidenti Francesco Colpizzi e lo stesso Sergio Zingarelli.

Queste le sue parole prime parole: “I tre anni che mi aspettano saranno sicuramente impegnativi e mi auguro di poter continuare con successo la strada intrapresa dai miei predecessori e contribuire al consolidamento e alla valorizzazione di una delle eccellenze del mondo vitivinicolo italiano e internazionale. Sono molto contento della nomina, soprattutto perché è espressione della volontà di tutta la compagine sociale
Giovanni Manetti, già vice presidente del Consorzio, è tecnico e imprenditore attivo della vita della Denominazione. Molti i riconoscimenti assegnati alla sua azienda Fontodi tra i quali ricordiamo l’Oscar del Vino di Bibenda, nel 2005 come Migliore Etichetta del Flaccianello della Pieve 2001 e nel 2015 come Migliore Vino Dolce per il Vinsanto del Chianti Classico 2004, oltre ai Cinque Grappoli ricevuti per 36 volte, il massimo riconoscimento della Guida Bibenda assegnato ai suoi vini a partire dalla prima edizione del 2000 fino all’ultima della 2018.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Stampa la pagina