Corsi
Corsi di Birra, Olio, Barman, Vino e tanto di più...

A Roma / Corso Barman

Turno serale dalle 20 alle 22,30 presso la sede della Fondazione Italiana Sommelier - Hotel Rome Cavalieri – Via Alberto Cadlolo, 101.


Lazio - Sede centrale
Fotografia
Il tuo Gusto, la tua Filosofia, la tua Fantasia, il tuo Cocktail.

 
Si può essere Barman per lavoro o per diletto nella vita di tutti i giorni. È bello accrescere la propria cultura sul mondo del bere miscelato o Mixologye ottenere bevande inebrianti; è divertente essere protagonista negli incontri con gli amici o negli eventi da ricordare.

Il Corso Barmanvuole essere una guida pratica per te che desideri un Cocktail e per te che desideri prepararlo agli amici o per il tuo lavoro. Un percorso di 11 Lezioni nel quale verranno preparati numerosi Cocktail dagli allievi.

Tutte le lezioni si seguono da un banco individuale di lavoro, per prepararsi alla professione o per fare una grande esperienza di cultura.

Conoscerai l’uso adeguato degli attrezzi, la decorazione di un Cocktail, la scelta del bicchiere, il corretto servizio. Sarà divertente imparare la pratica del workingflair-free style. Potrai esercitarti, insieme a noi per seguire poi anche il tuo gusto, la tua filosofia, la tua fantasia.

Il Corso Barman sarà guidato da Giovanni Lai, un nome che non ha bisogno di presentazioni, Giovanni è un leader da molti anni nel mondo del vino e del bere miscelato. Durante lo svolgimento delle lezioni il nostro esperto si farà affiancare da alcuni tra i più affermati e trendy barman d'Italia. 

Ecco il calendario e i temi delle lezioni

1ª Lezione>
Presentazione del corso, la figura del Barman. Tipologie e storie del Bar - Bar setup – La frutta: stagionalità.

2ª Lezione> Le famiglie dei cocktail - La cocktail list – Bevande analcoliche, sciroppi e soft drink - La frutta esotica. La Storia del cocktail – Meccanica e costruzione di una ricetta – Metodologie di preparazione di un cocktail. – La frutta a km 0.

3ª Lezione> La Birra, il Cidro e il Sake, tecnica produzione e degustazione - Utilizzo nelle bevande miscelate – La frutta secca.

4ª Lezione> Vino, Spumanti, Vermouth e Vini speciali: tecnica di produzione e degustazione – Utilizzi nelle bevande miscelate – Le Spezie mediterranee.

5ª Lezione > I distillati: tecniche di produzione e degustazione – La Grappa, L’acquavite di Uva e L’acquavite di Frutta  - Le Spezie Indiane. Cognac, Armagnac. Brandy: tecniche di produzione e degustazione –Storia e utilizzo nella miscelazione– Miscele di spezie.

6ª Lezione> Gin e Vodka- La nuova vita dei distillati bianchi più utilizzati in miscelazione- Erbe aromatiche.

7ª Lezione > Il distillato dei corsari: Rum…Ron…Rhum – In miscelazione o da meditazione: storia, produzione e degustazione del distillato più bevuto…nei migliori bar del mondo!!! – Le botti di legno e l’affinamento. Distillati tropicali: Cachaca e Tequila, nobili distillati da miscelazione. Storia produzione e degustazione. La frutta disidratata.

8ª Lezione> Whisky e Whiskey: Il distillato dalle diverse anime – Scozia, Irlanda, Canada, Giappone… - Storia, produzione e degustazione- La tostatura e l’utilizzo delle botti usate.

9ª Lezione> Bitter Liquori e Creme - Il dolce e l’amaro – tecniche di produzione e degustazione- l’importanza nella miscelazione. Lo zucchero: saccarosio, glucosio e fruttosio differenze e influenza nella miscelazione.

10ª Lezione> Work Shop. Gruppi di lavoro e studio in aula di due ricette inventate, preparate e proposte da parte degli allievi.

11ª Lezione> Prova di fine corso.

Alla fine del Corso è prevista la possibilità di svolgere uno stage in alcuni locali della Capitale.

La presenza al Corso è obbligatoria.
Al termine del Corso l’Allievo potrà ricevere il Diploma e il Distintivo di Fondazione Italiana Sommelier. Il Barman, terminato il Corso, se lo desidera può accedere al Gruppo Servizi Sommelier e Barman della Fondazione.

Per il buon andamento del Corso si raccomanda la massima puntualità all’entrata. Prima del termine della Lezione non è ragionevolmente possibile lasciare la sala per non arrecare disturbo. Evitare l’uso di profumi penetranti che potrebbero alterare l’analisi sensoriale. In Sala di degustazione è vietato l’uso del telefono.


Il materiale didattico in dotazione
  • Libro-ricettario dei Cocktail
  • Elegante valigetta professionale in pelle portaccessori contenente: boston shaker, shaker, pestello ghiaccio, cucchiaio magico, colino cocktail, misurino cocktail, cucchiaio miscelatore, spremilimone, spremilime, tappo champagne, cavatappi, tappo dosatore, coltello barman, rigalimoni, pelarance, cucchiaio ghiaccio, cucchiaio bibita e molla ghiaccio.
  • Quaderno appunti
  • Attestato di Barman Professionista di Fondazione Italiana Sommelier
 
L'iscrizione ai Corsi è strettamente personale, pertanto, in caso di assenza, non è assolutamente possibile farsi sostituire da qualcun altro. Per partecipare al corso bisogna essere iscritti alla Fondazione Italiana Sommelier.
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Stampa la pagina