Degustazioni

A Roma / Pighin: i gioielli del Collio

Doppio turno dalle 16 alle ore 18,30 e dalle 20 alle ore 22,30 presso la sede di Fondazione Italiana Sommelier all’Hotel Rome Cavalieri - Via A. Cadlolo, 101

Venerdì 29 Marzo 2019
Lazio - Sede centrale
Orario
16:00 - 18:30
Il termine ultimo per l'acquisto 28/03/2019 è scaduto.
Posti non più acquistabili
Orario
20:00 - 22:30
Il termine ultimo per l'acquisto 28/03/2019 è scaduto.
Posti non più acquistabili
Fotografia
L’azienda Pighin, tra i nomi più conosciuti del vino friulano nel mondo, una realtà aziendale proprietaria di 200 ettari di vigne nella Grave e sul Collio, dove le polka nutre i suoli e dona uve sane ed eccezionali. Una famiglia dalle radici salde nella terra che ama, una Cantina, anzi due, moderne con avanzate tecnologie all’avanguardia.
 
Accompagnati da un relatore di Fondazione Italiana Sommelier, scopriremo in compagnia di Roberto Pighin e Claudio Tomadin, rispettivamente il proprietario ed il direttore commerciale, la storia della famiglia Pighin, il territorio nella sua completezza, degustando 7 etichette che ci permetteranno di comprendere le espressioni differenti di vini provenienti da medesimi vitigni ubicati in territori vicini ma di composizione diversa.

Ecco l’elenco dei vini in degustazione
Brut Ribolla Gialla
Collio Ribolla Gialla 2017
Friuli Grave Pinot Grigio 2017
Collio Pinot Grigio 2017
Collio Friulano in mini verticale delle annate 2016 - 2017 - 2018 (in anteprima)

 
Prenotazione obbligatoria e ingresso gratuito per gli iscritti a Fondazione Italiana Sommelier in regola con la quota associativa annuale.
Eccezionalmente a questo evento gli iscritti possono venire accompagnati da due amici o clienti. Per loro il contributo di partecipazione, da versare al momento della prenotazione da parte dell'iscritto, è di euro 10 a persona.


Senza prenotazione non sarà possibile partecipare alle attività gratuite per gli iscritti. All’ingresso sarà necessario pagare l’importo stabilito.
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Procedura di accesso
Stampa la pagina