Notizie
Home > Notizie > Clematis, l’emozione del piacere

Clematis, l’emozione del piacere

Salvatore Marsillo
Dal n.29 di
Fotografia

Nella terra di Gabriele D’Annunzio la ricerca del piacere è instillata in chiunque vanti un animo da esteta. Marcello Zaccagnini, titolare dell’omonima azienda abruzzese, è decisamente un esteta, un poeta, un artista, per cui ha voluto che il binomio “vino e arte” distinguesse la propria tenuta sin dalla fondazione; il primo grande evento che ha sancito questa simbiosi è stato la presentazione nel 1984 del progetto “Difesa della Natura” del famoso pittore tedesco Joseph Beuys; da allora ogni anno a novembre i locali di rappresentanza della cantina ospitano la manifestazione Uvarte e le opere presentate in questa circostanza vengono poi utilizzate per le etichette di edizioni limitate dei vini aziendali riservate ai collezionisti e agli amici della cantina. Accanto alle arti visive Marcello Zaccagnini negli ultimi anni ha abbracciato anche il mondo della musica, profondendo un impegno sincero e appassionato a sostegno delle migliori band della regione. Indimenticabile il concerto “Wine will rock you” organizzato per Cantine Aperte 2008, seguito l’anno successivo dall’evento “Rock Rosé” focalizzato sul rock abruzzese al femminile. In questa fucina creativa in cui i linguaggi artistici si intrecciano, le idee si mescolano e ulteriori orizzonti si aprono, il vino certamente resta il motivo ispiratore di tutto e vendemmia dopo vendemmia si moltiplica in nuove selezioni e nuove linee comprendenti vini secchi, passiti, spumanti, distillati e liquori. Ognuno di essi offre una sfumatura particolare dello straordinario territorio di Bolognano, in provincia di Pescara, dove la cantina Zaccagnini insiste. I terreni aziendali, situati a 200 metri s.l.m., vantano caratteristiche pedoclimatiche uniche e felicemente adatte alla viticoltura: suolo argilloso - calcareo di medio impasto, ottima insolazione e venti provenienti dalle vicine Gole di Popoli che dissipano l’umidità e la nebbia. I vigneti si estendono per 80 ettari e sono destinati in prevalenza alle varietà autoctone mentre solo alcune parcelle sono riservate allo Chardonnay e al Cabernet Franc. Delle numerose etichette della casa una in particolare spicca per la capacità di affascinare al momento della fruizione e di crescere nel ricordo: il Clematis, un Montepulciano passito in purezza che dopo la vinificazione viene elevato per tre anni in caratelli di rovere francese da 50 litri. Il colore, scuro e impenetrabile, lascia trapelare flash purpurei mentre dal calice emerge una tavolozza olfattiva multicolore, definita da violacciocche appassite, composta di bacche rosse, prugne essiccate, un tocco di cannella e di chiodi di garofano, erbe officinali e sciroppo di tamarindo, con pennellate balsamiche e una sfumatura di caffè a contorno. Vellutato, ampio e saporoso, esprime una dolcezza mai stucchevole, sferzata da bagliori acidi e intarsi minerali; nel palato stile e seduzione vanno di pari passo, l’eleganza è un tutt’uno col desiderio di piacere, di insinuarsi nei sensi per conquistarli. Questa gemma, epitome delle migliori qualità che la cantina Zaccagnini può esprimere, richiede la compagnia di qualcosa di altrettanto emozionante… una poesia di Ezra Pound, un libro di fotografie di Cartier-Bresson, un quadro di De Kooning o, meglio ancora, una persona speciale con cui condividerla.

Zaccagnini
Contrada Pozzo - Bolognano
65020 Pescara
Tel. 085 8880195
www.cantinazaccagnini.it
www.zaccagninivini.it
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Stampa la pagina