Notizie
Home > Notizie > Il Lagrein e l’Oregon

Il Lagrein e l’Oregon

Tanta voglia d’Italia oltreoceano.

Cinzia Bonfà
Il Lagrein e l’OregonA Newberg, nel cuore di Willamette Valley, si coltiva anche il Lagrein che, unito al Pinot Noir, riesce ad esprimere tutto il carattere altoatesino.
 
L’Oregon, situato tra lo Stato di Washington a Nord e la California a Sud, vanta oramai una posizione importante nella mappa mondiale vinicola specie la zona di Willamette Valley dove il clima è particolarmente vocato per la coltivazione della vite con estati molto più fresche e umide della California e inverni molto più miti rispetto a quelli dello Stato di Washington. La scoperta di Willamette Valley risale alla fine degli anni Sessanta per opera di alcuni viticoltori californiani che cercarono di trovare la giusta collocazione per il Pinot Noir che sapesse regalare quel quid di raffinatezza che i cieli soleggiati della California non erano in grado di dare. Da allora Oregon e Pinot Noir sono legati in modo indissolubile tanto da creare l’illusione di bere un ottimo Borgogna rosso, anche se i Pinot Noir dell’Oregon rimangono molto più vellutati, in genere più rotondi e più veloci a maturare rispetto a quelli europei.
 
Quasi la metà dei vigneti della Willamette Valley è riservata a quest’uva capricciosa mentre la seconda uva è lo Chardonnay, a seguire Pinot Grigio e Pinot Bianco e qualche punta di Riesling e Gewürztraminer perché poco richiesti dal mercato. In questa terra vocata per il Pinot Noir un’altra uva a bacca rossa sta trovando una buona posizione: si tratta del Lagrein, il vitigno autoctono italiano che David de Lancelotti, produttore dell’azienda Formaglini Vineyards, ha introdotto nei suoi 5 ettari di vigneti. Il primo vino aziendale è stato il La Quercia Block, vino affascinante, complesso dalla personalità elegante quasi “barolesca” che deriva da 4 cloni di Pinot Nero.
 
Il Lagrein e l’Oregon
Il Lagrein e l’OregonDavid ha origini italiane, sua nonna paterna con il cognome da nubile Formaglini, era natìa di La Quercia, un piccolo villaggio sulle colline fuori Bologna. Legatissimo alle radici italiane, David ha voluto dedicare il nome dell’azienda proprio alle sue origini perché dice: “Il vigneto e il vino prodotto in Oregon è un omaggio a tutti coloro che hanno plasmato e arricchito le nostre vite”, “La Quercia Block Pinot Noir è stato piantato e dedicato a tutti coloro che sono venuti prima di noi, e alle generazioni future che porteranno avanti questa tradizione”. Il suo sogno, oltre quello di produrre vino in Oregon, era anche quello di trovare un vitigno italiano da poter unire al Pinot Nero e dopo varie ricerche la scelta è caduta sul Lagrein, un vitigno autoctono dell’Alto Adige che ama le elevate escursioni termiche.
Ecco che nasce INSIEME 2013 il nuovo vino dell’azienda Formaglini Vineyards prodotto dall’assemblaggio di Pinot Noir al 75% e di Lagrein al 25% con 18 mesi in botte piccola francese al 50% nuova. Il vigneto di Lagrein è ubicato a Newberg, nel cuore di Willamette Valley, mentre il vigneto di Pinot Nero è ubicato a Calkins Lane sempre nella valle di Willamette dove si eseguono tutte le pratiche biodinamiche. Con INSIEME David ha voluto creare un vino dinamico, luminoso e vivo, attraverso il clone 828 di Pinot Nero unito al Lagrein, il quale ha intensificato la verticalità del sorso con una spinta acido-sapida persistente e un colpo di coda chinato e piacevolmente amarognolo, tipico del vitigno altoatesino. L’anima del Pinot Noir invece si è dichiarata nel colore, superbo, granato brillante, penetrabile. Al naso l’impatto è di confettura di ciliegie, composta di prugne nere e di visciole. Poi la nota balsamica con conifere e aghi di pino. Continua stregante nei refoli di felce e scatola di sigari. Struttura dinamica e trama tannica setosa e frusciante. Energia è la parola chiave.
 
Ma la cantina Formaglini Vineyards non è l’unica a coltivare Lagrein a Willamette, c’è anche Remy Wines che si è guadagnato una buona reputazione di produttore leader di varietà di uve non tradizionali. L’enologa dell’azienda, Remy Drabkin, molto brava nel proprio lavoro, ha avviato la sua cantina nel 2006 al centro di McMinnville scegliendo di concentrarsi su Sangiovese, Barbera, Lagrein e per ultimo Dolcetto. David de Lancelotti condivide con lei idee, tecniche e tanta passione verso il favoloso mondo del vino.
 
 
Formaglini Vineyards
Calkins Lane,
Newberg, Oregon
Tel. 00503 3510528
www.formaglinivineyards.com
info@formaglinivineyards.com
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Stampa la pagina