Notizie
Home > Notizie > La Puglia sbanca

La Puglia sbanca

Sessanta aspiranti Sommelier si sono iscritti al Corso iniziato a Lecce il 27 novembre.

Carla Ruggeri
Un altro successo per questa grande realtà pugliese, nella prestigiosa sede della Vestas Hotel diretta da Giuseppe Mariano, grazie all’impegno di Rosario Calcagnile, fiduciario di Lecce e al suo Presidente Giuseppe Cupertino.
 
A sinistra nella foto Giovanni Semeraro, a destra Rosario Calcagnile
La Fondazione Italiana Sommelier strega Lecce. La prima parte del corso di qualificazione professionale appena iniziata registra un consenso di appassionati che va oltre ogni aspettativa.
Un risultato che è il riconoscimento di un metodo didattico e di un corpo docente d’eccellenza, capace di trasmettere a chi ascolta, oltre alle necessarie conoscenze tecniche, la grande passione per il vino. La stessa passione con cui il fiduciario Rosario Calcagnile ha saputo contagiare il gruppo di lavoro giovane e vivace che coordina.
Questa adesione motivata ed entusiastica racconta la raggiunta consapevolezza da parte dei salentini che il vino è un elemento fondante della loro cultura. In una terra fortemente vocata per posizione geografica e morfologia, un calice di vino è un affresco che racconta il Salento, la sua terra arsa dell’estate, i suoi venti salmastri, il bianco della spuma del mare, l’odore dei campi coltivati, la sapienza e la fatica degli uomini e delle donne che lo hanno prodotto. È un viaggio nel territorio, nel tempo, nella storia dei salentini. In questo senso il vino è un elemento fortemente identitario, come l’azzurro del mare, il ritmo della pizzica, l’opulenza delle cattedrali barocche. È un viaggio dal passato al futuro.
Ma nell’Italia che ha nella biodiversità una delle sue massime virtù, questo “viaggio” va oltre Lecce e la sua provincia e, complice una carta dei vini di pregio assoluto, scelta con scrupolo e profonda conoscenza enologica, percorre in modo capillare la penisola alla ricerca delle sue eccellenze, offrendo ai corsisti la possibilità di godere di vini altrimenti difficilmente accessibili: un’occasione unica che i leccesi non si sono lasciati sfuggire.
 
 
La Puglia sbanca
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Stampa la pagina