Notizie
Home > Notizie > QN DI SABATO 28 GENNAIO 2017

QN DI SABATO 28 GENNAIO 2017

Franco M. Ricci
Il bianco Donnaluce. Ispirazione antica

La cultura e la civiltà dell’antica Roma, in particolare nella capitale, fanno parte della vita quotidiana: la lingua, le leggi del diritto, i monumenti, le grandi intuizioni. La più grande e popolosa città nata nel Mediterraneo anche in campo di vini aveva già detto la sua; ne troviamo tracce negli scritti di Orazio, di Virgilio e se ne parla con rigore scientifico negli studi del famoso medico Galeno che indica addirittura i Premier Cru dell’antichità. Ad esempio, quelli prodotti a sud-est di Roma, oggi culla del Frascati, zona che nel Dopoguerra è stata oggetto di riprogettazione agricola per sfornare vini di basso rango in gran quantità. Sono occorsi grandi sforzi per “riabilitare” questi prodotti, lavorando seriamente su varietà che si erano perse nel tempo e valorizzarle al fianco di vitigni internazionali. Tra i protagonisti di questa visione illuminata c’è Felice Mergè, un giovane enologo che mettendo a frutto le esperienze di famiglia dà vita in quel di Monteporzio Catone all’azienda Poggio Le Volpi. Negli anni l’azienda cresce senza sosta e l’obiettivo di portare alla ribalta la Malvasia del Lazio viene centrato, grazie ad un’agricoltura di precisione e curate lavorazioni in cantina atte a preservare la fragranza delle uve. Oggi, il bianco Donnaluce ben rappresenta nel calice l’inimitabile territorio vulcanico, con una veste color oro e intriganti profumi di mimosa e ginestra, ananas e pesche, miele e note di menta. La vendemmia tardiva ha contribuito a rendere il sorso cremoso e al tempo stesso ricco di salvifica freschezza, dalla lunga e preziosa scia minerale. Un vino emozionante, di ispirazione antica ed esaltante modernità.
 
Donnaluce 2015
Uve Malvasia del Lazio 60%, Greco 30%, Chardonnay 10% - Gr. 13% - Euro 13 prezzo medio in enoteca
 
Poggio Le Volpi
Via Colle Pisano, 27 - Monteporzio Catone (RM)
Tel. 06 9426980
www.poggiolevolpi.it
 
QN di Sabato 28 Gennaio 2017 - Poggio Le Volpi
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Stampa la pagina