Notizie
Home > Notizie > QN DI SABATO 25 GIUGNO 2016

QN DI SABATO 25 GIUGNO 2016

Franco M. Ricci
Sperss di Gaja: rosso raffinato.

Lasciando Alba alle spalle, percorrendo la SP3 che attraversa vigne meravigliose, dopo pochi chilometri si inizia a scorgere all’orizzonte il castello di Barbaresco. Siamo nel regno della dinastia Gaja, che nasce nella cascina che Angelo, nonno di quello attuale, eredita dal padre e assieme alla moglie Clotilde Rey, la leggendaria nonna “Tildin”, getta le basi della cantina di oggi. Angelo Gaja entra in azienda negli anni Sessanta e dalla quiete domestica del piccolo comune langarolo, arriva a conquistare il mondo intero.
Angelo è un comunicatore sopraffino che ha saputo sdoganare il Barbaresco negli States paragonandolo al mito di John Wayne e all’eleganza di Marcello Mastroianni, capace di bypassare il web – l’azienda non ha sito internet – perché è il web a cercare lui. Ma parliamo anche di un artigiano del vino: un innovatore che ha coraggiosamente abbandonato le Docg Barbaresco e Barolo per poter aggiungere ai vini una quota di Barbera, il primo a compiere il “sacrilegio” di estirpare il Nebbiolo in favore dell’esotico Cabernet. Col suo ingegno ha restituito al vino di Barbaresco il suo stesso spirito di lealtà, di amore per la produzione intelligente, elevandolo tra i baluardi del made in Italy. Lo Sperss è il rosso che amo di più, un vino che senza rinnegare le proprie radici detta i canoni della raffinatezza. L’estroverso bagaglio odoroso ammalia come il suo colore rubino dai bagliori granato. Una cascata di profumi di frutti di bosco, caffè, arancia sanguinella, menta e liquirizia, contornati da note di rosa rossa. L’assaggio è equilibratissimo, con tannino pari alla seta e freschezza e sapidità al giusto posto. Succosa, complessa e infinita la persistenza.
 
Langhe Nebbiolo Sperss 2011
Uve Nebbiolo 94%, Barbera 6% - Gr. 14% - Euro 175 prezzo medio in enoteca
 
Gaja

Via Torino, 18 - 12050 Barbaresco CN
Tel. 0173 635158
info@gaja.com
 
QN di Sabato 25 Giugno 2016 - Gaja
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Stampa la pagina