Notizie
Home > Notizie > La Qualità intorno ai 10 Euro

La Qualità intorno ai 10 Euro

Gustalo con i fiori... Etichette a tema, buone e belle.

Paola Simonetti
Per bere bene non è necessario spendere un patrimonio. Prosegue la rubrica con la selezione di vini di alta qualità e contemporaneamente prezzo contenuto. Stavolta, per onorare la stagione, abbiamo scelto le nostre otto etichette tra quelle che hanno per tema i fiori.
COLLE MANORA - MONFERRATO BIANCO MIMOSA 2015
FotografiaTipologia: Bianco Doc | Uve: Sauvignon 100% | Gr. 13,5% | € 9 | Bottiglie: 15.000 | Tipo bottiglia: 0,750 l
L’azienda si trova nel Monferrato a Quargnento ed è condotta da Giorgio Shön, figlio della celebre stilista di moda Mila Shön. Da grande appassionato di rosse da corsa, quale è stato, Giorgio le ha volute inserire sia nel logo aziendale, sia in cantina. Proprio in cantina ha creato un fil rouge tra mondo del vino, quello dei motori e quello della moda dal quale proviene; un legame per armonizzare ciò che da sempre il vino, la moda e le corse sono: passione, estro e cultura. In azienda, dunque, si possono ammirare 2 piccoli musei: uno dedicato agli abiti storici e l’altro alle vetture Lancia Martini, vincitrici di numerosi titoli mondiali in circuito e nei rally. Ecco che, tra le ottime Barbera, ci sono vini in linea con lo spirito aziendale attraverso un vino dedicato alla mamma Mila, con vitigni internazionali di Chardonnay e Viognier visti in egual misura, e un vino dedicato alle corse con il nome Barchetta, sempre di taglio internazionale con i vitigni Cabernet Sauvignon e Merlot, la cui etichetta richiama la targhetta di identificazione del telaio applicata sulle vetture di Maranello degli anni ’50 e ’60.

Paglierino. Carattere varietale del vitigno espresso con note agrumate, foglia di pomodoro, bosso, uva spina e ortica. Assaggio pieno, ritmato da sapidità e ritorni agrumati. Età delle vigne 20/25 anni. Prima annata prodotta nel 1986. 7/8 mesi in acciaio.

Colle Manora
Strada Bozzola, 5 - 15044 Quargnento AL
Tel. 0131 219252 - Fax 0131 219266

www.collemanora.it  - info@collemanora.it
LA MONTECCHIA - COLLI EUGANEI FIOR D’ARANCIO 2013
FotografiaTipologia: Bianco Spumante Dolce Docg | Uve: Moscato Giallo 100% | Gr. 6% | € 8,50 | Bottiglie: 30.000 | Tipo bottiglia: 0,750 l
 
L’azienda, i cui natali risalgono all’anno 1100, opera nel comprensorio enologico della denominazione d’origine Colli Euganei e la sua sede, posta nel comune di Selvazzano Dentro, è dislocata all’interno di una cinquecentesca dimora nei pressi del colle Montecchia. Il proprietario, Giordano Emo Capodilista appartiene a una casata antichissima risalente al Sacro Romano Impero. La cantina l’ha ereditata dal padre, il Conte Umberto Emo Capodilista, ex Senatorie della Repubblica Italiana, che è il vero artefice della svolta qualitativa dell’azienda. Infatti tra la fine degli anni ’70 e l’inizio degli anni ’80 del secolo scorso, dà il via ad un processo di rinnovamento dei vigneti a cui fa seguire, qualche anno più tardi, anche delle opere di ammodernamento della cantina. Oggi Giordano gestisce più di 30 ettari di vigneti, 20 di proprietà e 10 in affitto, che dimorano su terreni di medio impasto ad un’altezza rispetto al livello del mare che varia da pochi metri fino a un massimo di 130. La conduzione agricola è convenzionale ma metodi e sostanze usati per i trattamenti in vigna tendono al massimo rispetto della terra e della natura.

Riflessi verde oro con soffice spuma. Aromatico al naso con richiami di agrumi, pera ed erbe aromatiche. Delicatamente dolce con precisa freschezza e piacevole finale. Metodo Charmat.

La Montecchia
Via Montecchia, 16 - 35030 Selvazzano Dentro PD
Tel. 049 637294 - Fax 049 8055826

www.lamontecchia.it  - lamontecchia@lamontecchia.it
PIERO GATTI - VIOLETTA 2015
FotografiaTipologia: Rosso | Uve: Freisa 100% | Gr. 13% | € 10 | Bottiglie: 2.500 | Tipo bottiglia: 0,750 l
 
I luoghi sono quelli letterari di Cesare Pavese: struggenti, magici, malinconici e ancora in parte indomiti. La collina di Moncucco è dove Piero Gatti fonda la sua azienda e dove le attività proseguono grazie alla moglie Rita Bernengo e alla figlia Barbara. Questa è la terra del Moscato che non a caso primeggia tra le altre etichette: vuoi per tradizione vuoi per la particolare vocazione dei suoli. I vini di Piero Gatti sono sinceri, autentici. Il Vignot 2014 è sempre più convincente: solare e spirituale al contempo. Molto espressivi e aderenti al territorio la Freisa, il Brachetto e la Barbera, che si ritrovano nelle restanti etichette.
 
Rubino. Impronta minerale e fruttata. Visciole sotto spirito, violetta, grafite. Morbido, fresco, dai tannini mordaci e retrolfatto alla liquirizia.Acciaio.
 
Piero Gatti
Località Moncucco, 28 - 12058 Santo Stefano Belbo CN
Tel. 0141 840918 - Fax 0141 840918

www.vinigatti.it  - info@vinigatti.it
FERRARI IRIS E FIGLI - VIBURNO 2014
FotografiaTipologia: Rosso Igt | Uve: Cabernet 50%, Merlot 50% | Gr. 13,5% | € 10 | Bottiglie: 4.000 | Tipo bottiglia: 0,750 l
 
La cantina è stata fondata a Cecina nel 1976 da Penso Camerini e la moglie, con il pensiero rivolto a identificare la cultura della costa degli Etruschi. Le Doc Bolgheri, Montescudaio e Terratico di Bibbona fanno da pionieri nella produzione aziendale e trovano, in questa zona di affermata vocazione vitivinicola, il proprio terreno ideale. Impiantati anche dei vitigni internazionali, che vanno ad arricchire la cantina. Dal 1995, fa parte dell’azienda anche Fattoria Santa Perpetua, sui quali terreni si sviluppano alcuni dei vigneti delle etichette prodotte.
 
Rubino brillante. Bouquet olfattivo dirompente su more e amarene in confettura. Note speziate sullo sfondo. Il sorso è ben strutturato, con corretto contrasto acido-sapido e chiusura di media persistenza. 12 mesi in barrique di rovere francese.
 
FERRARI IRIS E FIGLI
Via Pasubio, 87 - 57023 Cecina LI
Tel. 0586 677543 - Fax 0586 677543

www.ferrari-iris.it  - ferrari.iris@tin.it
TORRE DEI BEATI - ABRUZZO PECORINO GIOCHEREMO CON I FIORI 2015
FotografiaTipologia: Bianco Doc | Uve: Pecorino 100% | Gr. 14% | € 11 | Bottiglie: 25.000 | Tipo bottiglia: 0,750 l
 
L’azienda di Torre dei Beati è un esempio di passione e semplicità a dimostrazione di come si possa essere presenti tra le righe della critica enologica senza ostentare filosofie astratte e modaiole. Fausto Albanesi e Adriana Galasso perseguono con impegno il loro progetto ideologico basato sulla valorizzazione dei vitigni di tradizione, aperti comunque ad interessanti variazioni tematiche sia in vigna che in cantina. Pratiche colturali da sempre in biologico e vendemmie scalari con rigorose cernite sui tavoli di scelta precedono vinificazioni attente e mai forzate. Il risultato è nella proposta dei vini, di chiaro indirizzo territoriale, di piacevole bevibilità e dall’alto profilo qualitativo. Assente il Montepulciano Cocciapazza nell’annata 2013 sacrificato per dare manforte al Montepulciano d’Abruzzo linea classica.

Paglierino brillante. Al naso un delicato floreale di ginestra e gerbera accompagna note di uva spina, carambola e buccia di agrume. In bocca la freschezza varietale doma la struttura del vino liberando la strada ad una finale sapido ed appagante. Esaltante per finezza ed eleganza convince senza eccessivi fronzoli.. Affina 7 mesi in acciaio a contatto con le fecce fini.

TORRE DEI BEATI
C.da Poggioragone, 56 - 65014 Loreto Aprutino PE
Tel. 085 4916069

www.terradeibeati.it  - info@torredeibeati.it
 
FATTORIA ALBAMARINA - FIANO PRIMULA 2015
FotografiaTipologia: Bianco Igp | Uve: Fiano 100% | Gr. 14% | € 10 | Bottiglie: 3.300 | Tipo bottiglia: 0,750 l

Va come un razzo, concreta, coerente e ben indirizzata, questa promettente realtà cilentana al secondo anno in Guida. Non poteva essere altrimenti, avendo alle spalle Mario Notaroberto, il “brigante contadino cilentano” come lui simpaticamente è solito definirsi, che oltre trent’anni fa è partito alla volta e alla conquista della ristorazione italiana in Lussemburgo per poi diventare anche affermato distributore di prodotti alimentari del Belpaese. Mario è un imprenditore puro ma anche un illuminato vigneron che ha deciso di far ritorno alla terra natia – nel grazioso Granducato del nord Europa a continuare le attività di famiglia restano i suoi figli – per dedicarsi ad una produzione vitivinicola dalla spiccata identità territoriale. La vigna è curata da Luigi Sansone il cui compito è quello di portare in cantina uve sanissime da affidare ad Alfredo Galietti, che coadiuvato dal consulente enologico Carmine Valentino, ha l’accortezza di non sciupare ma di esaltarne le caratteristiche. E così nascono vini dal sapore mediterraneo, solari e vispi come il patron Mario.
 
Paglierino dagli sgargianti tratti oro. Regala al naso profumi fragranti di mandorla, finocchietto, pesca, melone, cedro e un soffio di zucchero a velo. Assolutamente piacevole, ha bocca ben proporzionata, rispondente, dalla nitida freschezza, Finale condito da giusta sapidità. Maturato per 6 mesi in acciaio.
 
FATTORIA ALBAMARINA
Via Piede Alle Vigne, 4 - 84050 Futani SA
Tel. 349 5066001
www.fattorialbamarina.com  - fattorialbamarina@gmail.com
SAN GIORGIO A LAPI - FIORE DI MAGGIO BIANCO 2015
FotografiaTipologia: Bianco Igt | Uve: Trebbiano 50%, Malvasia 40%, Malvasia di Candia 10% | Gr. 12% | € 7 | Bottiglie: 10.000 | Tipo bottiglia: 0,750 l
 
Sui colli che circondano Siena, in un territorio unico ed incontaminato, dove si sono incrociate le vicende del Gallo nero e di Siena, sorge una piccola chiesetta dedicata a San Giorgio e dal cui nome ha origine quello dell’azienda: San Giorgio a Lapi. Cantina a conduzione familiare, originaria del trentino, la cui forza si deve al lavoro di tutti gli elementi della famiglia, che si occupano direttamente di ogni aspetto del ciclo produttivo, dalla preparazione dei terreni fino alla commercializzazione del vino. Dopo un’attenta cernita, non rinunciando a sacrificare i grappoli, solo le uve migliori arrivano a essere vinificate: una condizione che a San Giorgio a Lapi è da sempre stata legge. Accanto al Sangiovese, custode della storia secolare della viticoltura del Chianti, sono coltivati i vitigni autoctoni del territorio, come Colorino, Canaiolo, Trebbiano e Malvasia, con un ritorno alle origini visto l’utilizzo di un pizzico di Teroldego nel Chianti Ermete Riserva, che con il Chianti Classico Riserva Bandecca, si fa portavoce di una produzione che assicura costanza qualitativa, gradevolezza e indissolubile legame al terroir.
 
Paglierino con riflessi verdolini. Naso intriso di profumi di frutta esotica, mela verde, a polpa bianca, floreali di fresia bianca e gelsomino su tenui tracce minerali e di erbe aromatiche. Al palato incipit morbido, bilanciato da una gradevole nota sapida ed un finale ammandorlato. Acciaio per nove mesi.
 
SAN GIORGIO A LAPI
Strada di Colle Pinzuto, 30 - 53100 Siena
Tel. 0577 356836 - Fax 0577 356836

www.sangiorgioalapi.it  - mattia.simoni@gmail.com
BANFI PIEMONTE - BRACHETTO D’ACQUI ROSA REGALE 2015
FotografiaTipologia: Rosso Spumante Dolce Docg | Uve: Brachetto 100% | Gr. 7% | € 9,50 | Bottiglie: 680.000 | Tipo bottiglia: 0,750 l
 
L’azienda è la costola piemontese della nota cantina Castello Banfi di Montalcino, acquistata alla fine degli anni Settanta quando i fratelli John e Harry Mariani, storici importatori del vino italiano negli Stati Uniti, decisero di dare vita a un loro sogno, non limitandosi solo all’impegno in quel di Montalcino, terra d’origine della famiglia, ma rilevando anche l’antica azienda Bruzzone in Piemonte. Un sodalizio tosco-piemontese dove si è unita la secolare tradizione spumantistica piemontese alla grande esperienza vitivinicola di Montalcino. I vigneti si estendono con 46 ettari di proprietà e 30 in affitto tra Novi Ligure e Acqui Terme, dove si coltivano sia vitigni internazionali, utilizzati per la spumantistica dei due Metodi, Classico e Charmat, sia quelli autoctoni tradizionali. Sempre di ottimo livello, infatti, è tutta la linea degli spumanti con la punta di diamante rivolta verso la Cuvée Aurora e Aurora Rosé, per le quali Banfi, essendo membro del Consorzio di Tutela Alta Langa Metodo Classico, deve attenersi a un rigido disciplinare che prevede l’utilizzo esclusivo delle uve Pinot Nero e Chardonnay, coltivate solo nelle zone vinicole più vocate delle province di Alessandria, Asti e Cuneo.
 
Corallo scuro in hambillage di vetro ricamato e trasparente. Naso espressivo di rosa, chinotto, fragola e lampone su un’idea di propoli e di speziatura dolce orientale. Al sorso rivela beverina dolcezza ben modulata da freschezza e sapidità. Macerazione delle uve sulle bucce per 4/5 giorni. Lavorazione in autoclave con Metodo Charmat.
 
BANFI PIEMONTE
Via Vittorio Veneto, 76 - 15019 Strevi AL
Tel. 0144 362600 - Fax 0144 363777

www.castellobanfi.it  - banfi@banfi.it
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Stampa la pagina