Notizie
Home > Notizie > Espressioni di Territorio. Prima Edizione

Espressioni di Territorio. Prima Edizione

Più di 500 ingressi per questo importante evento della Federazione Italiana Vignaioli Indipendenti Triveneto in collaborazione con la Fondazione Italiana Sommelier Veneto.

Filippo Busato e Raul D'Alessandro
La degustazione durabte la 1° Edizione di “F.I.V.I. Triveneto: Espressioni Di Territorio”Un vero successo la prima edizione dell’evento “F.I.V.I. TRIVENETO: ESPRESSIONI DI TERRITORIO” organizzato lo scorso 26 marzo a Villa Grittidi San Bonifacio (Vr), dove si sono registrate più di 500 ingressi!
La giornata è stata pensata e voluta da Fondazione Italiana Sommelier Veneto per dare voce e far conoscere l’opera di valorizzazione, rilancio e riscoperta dei nostri vigneti e territori svolta da F.I.V.I. - Federazione Italiana Vignaioli Indipendenti.
Il pubblico entusiasta, composto da sommelier, ristoratori, addetti ai lavori e winelovers, ha potuto incontrare di persona i 75 produttori F.I.V.I. provenienti da Veneto, Trentino Alto Adige e Friuli.
Qualità e grande passione è ciò che è emerso da tutti coloro che hanno partecipato all’evento. La presidente di F.I.V.I., Matilde Poggi, titolare dell’azienda Le Fraghe, ha parlato in maniera entusiasta dell’iniziativa che ha contribuito a dar voce ai piccoli produttori che hanno scelto coraggiosamente di imporre la loro visione a volte in antitesi dai consorzi e creare il “proprio vino”che parla in primis di terroir e autenticità.
La degustazione durante la 1° Edizione Di “F.I.V.I. Triveneto: Espressioni Di Territorio”
La degustazione durabte la 1° Edizione di “F.I.V.I. Triveneto: Espressioni Di Territorio”La giornata si è articolata in questo meraviglioso contesto con cinque differenti laboratori di degustazione guidati dai produttori affiancati dai docenti di Fondazione Italiana Sommelier Veneto. Le degustazioni hanno dato modo ai presenti di poter approfondire i diversi territori attraverso winetastingtematici su Garganega, Rossi veneti, e la poliedricità dei vini Friulani e Trentini-Altotesini.
Presenti nomi illustri tra cui: Il Carpino, Le Vie di Romans, Venica&Venica, Marco Cecchini, Pojer&Sandri, Pieropan, Le Fraghe, Masari, Zyme, Il Mottolo, Tenuta Natalina Grandi, Miotti Firmino, Case Paolin, Speri Viticoltori, Nardello Daniele, insieme a tanti altri vignaioli con lo stesso ideale e la stessa visione.
Lo spettro offerto non è stato limitato solo al vino ma è stato dato spazio anche alle piccole produzioni di oli di queste aziende che in alcuni casi utilizzano varietà autoctone come la piccante “Rasara” padovana.
Lo staff, impeccabile, composto di 50 persone tra sommelier, segreteria e docenti, ha dato il massimo per realizzare un evento così sentito.
Possiamo dire che è stato uno straordinario incontro tra cantine, sommelier, ristoratori e winelovers, accomunati dalla costante ricerca dell’eccellenza in tutti i suoi aspetti; una giornata sicuramente da ripetere anche per l’attenzione che ha riscosso nel territorio mettendo in luce la volontà di Fondazione Italiana Sommelier Veneto di farsi portavoce di eccellenza e qualità.
 
 
La degustazione durante la 1° Edizione di “F.I.V.I. Triveneto: Espressioni Di Territorio”
La degustazione durante la 1° Edizione di “F.I.V.I. Triveneto: Espressioni Di Territorio”
La degustazione durante la 1° Edizione di “F.I.V.I. Triveneto: Espressioni Di Territorio”
La degustazione durante la 1° Edizione di “F.I.V.I. Triveneto: Espressioni Di Territorio”
Foto di Alberto Fraccaroli
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Stampa la pagina