Notizie
Home > Notizie > Si può bere la musica?

Si può bere la musica?

A Monforte il primo Metodo Classico che affina con la musica di Ezio Bosso (Video)

Cinzia Bonfà
vigne Podere Rocche dei Manzoni
“Quando si va in un vigneto c’è tutta la musica dello scibile umano; Bach è uno dei più grandi enologi della storia; musica e vino sono una terapia, ti fanno stare meglio.”
Queste sono alcune delle parole dette dal Maestro Ezio Bosso il 24 Ottobre a Monforte d’Alba, durante la presentazione del primo Spumante che affina con la sua musica nella suggestiva cantina di Podere Rocche dei Manzoni. Il progetto è nato dall’amicizia ventennale che lega il proprietario dell’azienda, Rodolfo Migliorini, al Maestro che in quell’occasione ha aggiunto: “stai bene con qualcuno e ti inventi qualcosa di bello da fare insieme”. Nasce così Valentino Cuvée Speciale Door 185th, uno Spumante Metodo Classico non millesimo con tiratura limitata a 1500 bottiglie, fatto da uve Chardonnay, Pinot Nero e Pinot Meunier di 4 annate e con 8 anni di permanenza sui lieviti. 
un abbraccio fra il proprietario Rodolfo Migliorini e il Maestro Ezio Bosso
Valentino Cuvée Speciale Door 185th
Migliorini, famoso non solo per i suoi splendidi Barolo, ha radici profonde anche nella spumantistica di alto livello, quando nel 1978 suo papà Valentino, inizia per primo a fare lo Spumante di Langa. La Cuvée Speciale Door 185th è diversa dagli altri tre Spumanti prodotti dall’azienda, perché oltre a non avere il millesimo, ha all’interno una percentuale di Pinot Meunier che ne rafforza la freschezza con la sua verve acida rendendo il sorso vivo e verticale. Ma la maggiore peculiarità di questo Spumante, e di contro unicità, risiede nel fatto che durante i suoi lunghi 8 anni sui lieviti è attraversato, per 3 ore a notte a 80 decibel, dalle vibrazioni dell’Esoconcerto di violini e archi composto dal grande musicista Ezio Bosso. Door 185th viene quindi sollecitato da una musica misurata e controllata, sia come tempo che come intensità, per creare una vibrazione esatta che entri nel vino in modo da ottimizzare l’attività dei lieviti, che è risultata più veloce, e da influenzarne così la rifermentazione in bottiglia.

Che la musica potesse sollecitare positivamente tutte le cellule viventi è cosa nota, basti pensare alla musicaterapia quando viene applicata sul corpo umano per curare delle malattie. È stato anche visto che la frequenza a 432 hertz di alcune musiche di Mozart, Beethoven e Verdi, ha un’influenza benefica sul sistema nervoso e sulle memorie cellulari (spirale o accordatura aurea). Le vibrazioni emesse a quella frequenza determinano un lavoro positivo a livello neurocelebrale perchè sono alla base del nostro organismo e dell’universo. Dice il Maestro: “La vibrazione ci resta perché ci sono suoni che ricordiamo prima dei ricordi.”
FotografiaEzio Bosso oltre a comporre questa splendida musica, ha contribuito anche all’ideazione del nome della Cuvèe: Door come “porta” legata alle “12 stanze”, titolo dell’album del musicista e 185 perché composto da 18 e 5, rispettivamente i numeri corrispondenti alle due lettere dell’alfabeto dei nomi di Rodolfo ed Ezio.
Le 12 stanze di Ezio Bosso ti rapiscono facendoti perdere in un labirinto di bellezza e colore e fai fatica a trovare la porta d’uscita. La Cuvèe Speciale Door 185th è una delle porte d’entrata; il vino che diventa un unico corpo con la musica in quanto attraversato dal suono, riuscendo così a far parte di un’orchestra ancestrale meravigliosa. 
Lo Spumante è veramente un fuoriclasse, non so se è la mano sapiente dell’enologo Giuseppe Albertino o le note dell’Esoconcerto di Bosso, so solo che la musica parla il linguaggio delle emozioni e vite e musica sono legate tra loro in una catena indissolubile, tanto che il Maestro afferma: “la musica si può anche bere e non solo ascoltare”. 
 
E a proposito di “ascoltare”, non posso fare a meno di condividere il brano “Following, a Bird (Out of The Room)” che è il primo delle 12 stanze dell’Album di Ezio Bosso e che il Maestro ha suonato quella sera per l’evento: una musica armonica che scorre liquida carica di luce e bellezza, così come è lo Spumante Valentino Cuvée Speciale Door 185th.
Fotografia
Following, a Bird - Out of The Room

Podere Rocche dei Manzoni
Loc. Manzoni Soprani, 3 - 12065 Monforte d'Alba CN   
Tel. 0173 78421 

www.rocchedeimanzoni.it
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Stampa la pagina