Notizie
Home > Notizie > 40 anni di "Quore"

40 anni di "Quore"

Sono molti i caratteri distintivi dei prodotti Letrari, soprattutto territorialità e amore per la terra.

Raffaele Fischetti
"Ci vuole Quore per amare questi prodotti", con questa frase Lucia Letrari ha racchiuso in modo splendido e preciso il carattere dei suoi vini. La conduzione enologica di Lucia Letrari, instancabile, rigorosa  e passionale produttrice affianca ai famosi spumanti Metodo Classico i vini fermi che la famiglia ha sempre prodotto.
 
FotografiaI Letrari possono considerarsi parte della storia stessa del vino in Trentino, la famiglia in quel di Borghetto d'Avio, sulle rive dell'Adige, furono dapprima zatterieri, commercianti e sin dall'inizio lungimiranti innovatori nell'agricoltura. Gli occhi non mentono mai, e quelli di Lucia mentre mi racconta la storia che c'è dietro ogni singola scelta ed ogni singola bottiglia rendono il mio viaggio unico e ricco di nuova conoscenza che non si trovano sui libri.
 
Sono molti i caratteri distintivi che spiccano nei prodotti aziendali: territorialità e amore per la terra, basso contenuto di solforosa e pochissimi trattamenti in cantina dovuti al fatto che seguendo le uve giorno per giorno il superfluo viene eliminato dando alla natura la maniera di esprimersi nel modo migliore. Spicca una territorialità decisa nei 23 ettari vitati di famiglia, nota distintiva di pregio è anche nel colore intensi con riflessi dorati, preludio di evoluzioni lunghissime e mai banali, è la Lucia Letrari che li vuole così, decisi, non alla moda, con la sua impronta stilistica. Tutte la gamma di spumanti resta maggiormente sui lieviti di quanto i disciplinari impongono, ogni bottiglia è da reputarsi una sintesi perfetta della filosofia Letrari, le otto perle che compongono il suo Trento Metodo classico sono tutte degne di nota: dosaggio zero, Brut, Brut rosè, +4 Rosè, Quore Riserva tra i miei favoriti evocandomi la struttura della Riserva, il Dosaggio zero Riserva, Brut Riserva e l'ineguagliabile 976 Riserva del Fondatore di cui si producono circa 3000 bottiglie all'anno. In tutto la spumantistica Letrari si attesta a circa 50/60 mila bottiglie l'anno. Mi piacerebbe condividere gli assaggi di due prodotti della cantina Letrari che di seguito trascrivo.
 
FotografiaTRENTO BRUT QUORE RISERVA 2009
Spumante metodo classico ottenuto da 100% Chardonnay.
 
Ritrovo come detto in precedenza questa tonalità intensa con richiami al giallo dorato. I profumi spaziano dalla nocciola alla crema pasticciera, lievito ai più delicati e sottili aromi di frutta come la pera e spezie di macchia mediterrasnia come timo e una leggera salvia. 48 mesi sui lieviti con un pelage persistente fine e numeroso. Mi piace immagginarlo con un rombo al forno con cips di patate al profumo di timo e rosmarino.
 
 
TRENTO BRUT RISERVA DEL FONDATORE 976 2005
Spumante metodo classico ottenuto in parti uguali da Chardonnay e Pinot Nero.
 
Dal primo istante capisci di trovarti davanti ad un gran prodotto. Il perlage perfetto e il colore molto tendente al dorato sono il preludio per immagginarsi quello che si troverà successivamente. Agrumi, pompelmo, lime, nota di zenzero intrigante,miele al timo, note che mi portano al balsamico dove divertendosi anche in base alla temperatura che si modifica trovo dell'eucalipto e delle erbe aromatiche, anche minerale verso il finire. Tutto il tempo passato sui lieviti, 96 mesi portano a questo splendido risultato. Una prima donna che può essere ammirata in tutto il suo splendore in buona compagnia oppure abbinata all'Astice in in bellavista.
 
 Auguri di buon compleanno cantina Letrari!
 
 
LETRARI
Via Monte Baldo, 13/15
38068 Rovereto TN 
Tel. 0464 480200
info@letrari.it
www.letrari.it
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Stampa la pagina