Notizie
Home > Notizie > Non importa

Non importa

I nostri 43 collaboratori, girando per il Paese e assaggiando l'Italia tutta, sono tutti d'accordo di aver trovato il Talento Italiano sempre più grande.

Franco M. Ricci
La crescita di qualità raccontata da BIBENDA 2017 è altissima, per i Vini che sono stati prodotti (alcuni importanti quest’anno non lo sono stati), per la cucina e la sala che portano il risultato di studi e ricerche allettanti, per l'olio che si fa sempre più riconoscere nella sua qualità di prodotto da consumare giorno per giorno.
 
E anche i nostri 43 collaboratori, girando per il Paese e assaggiando l'Italia tutta, sono tutti d'accordo di aver trovato il Talento Italiano sempre più grande. Formidabile.
 
Non siamo mai stati nazionalisti con l'arte e la cultura perché sono due espressioni che riteniamo appartengano a tutti noi cittadini del mondo. Ma sottolineiamo “Viva il Sud del Mondo del Vino, viva le migliori Tavole del mondo”, perché a scuola insegniamo tutto quello che di grande ci regala il Pianeta.
Lo comunichiamo anche se siamo certi che questo nostro Paese sia tra i più ricchi, anzi, forse il più ricco nelle diversità, nei vitigni e nelle cultivar, nelle tradizioni, nei suoi prodotti così diversi e così attraenti.
 
E non importa se la miopia d'Oltralpe è riuscita a trovare soltanto 6 (sei!) Ristoranti in Italia che meritano l’eccellenza - per noi sono 28 - o che non riescano nemmeno ad individuare 605 etichette di vino da emozioni.
 
Non importa se questa Italia dell'Arte, del Turismo, del coraggio di raccontarla ovunque senza falsa modestia non ha avuto ancora l’attenzione dei media.
 
Non importa se si scambia un cuoco per un campione del mondo come se fosse un pugile o un tennista. Il migliore. Il cuoco migliore?
Noi pensiamo che la cucina non sia un cazzotto o un rovescio ben piazzato. Pensiamo che un cuoco debba e possa avere un cuore e un’anima, e che però gli possa capitare di non averli un qualsiasi giovedì dell’anno magari a causa di un raffreddore.
 
Dichiarare che esiste un migliore a cuocere è ridicolo. Il migliore non esiste. Esistono invece i migliori. In Italia sono tanti, sono bravi in tanti e del migliore noi non ci fidiamo.
 
Non importa se qualcuno ci prova per urlare.
 
Sottovoce è meglio: viva il grande Talento Italiano!
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Stampa la pagina